Valentino Rossi: clamoroso ritorno in Honda nel 2013?

da , il

    Valentino Rossi: clamoroso ritorno in Honda nel 2013?

    Come previsto dopo l’annuncio del ritiro di Casey Stoner, si sono scatenate molte voci su chi prenderà il posto del pilota australiano nel team HRC e visto che tutti i top rider sono in scadenza di contratto: Pedrosa, Lorenzo, Spies e Rossi, sono già state fatte tutte le possibili combinazioni per quanto riguarda l’abbinamento moto-pilota della stagione 2013.

    Dani Pedrosa sembrerebbe essere quello meno interessato dalla situazione, ma stando alle parole del vice presidente della HRC il posto dello spagnolo non è ancora così certo visto che Honda Sport deve ancora decidere se continuare a tenere due top rider oppure avere una prima e una seconda guida. Se dovesse essere così allora Pedrosa dovrebbe mettere in mostra una prova di forza che convinca Honda a puntare tutto su di lui per la prossima stagione.

    Come prevedibile molti additano Jorge Lorenzo come possibile erede di Stoner, visto anche che nell’ultimo periodo è stato proprio il maiorchino ad impegnare maggiormente Casey e la sua Honda dimostrando più volte il suo valore; non a caso il manager di Lorenzo è già giunto presso il circuito di Le Mans dove, secondo le ultime voci, dovrebbe incontrarsi con Lin Jarvis per discutere il rinnovo del contratto con la Yamaha, sembrerebbe comunque che Jorge sia intenzionato a restare con la casa dei tre diapason e voglia sfruttare la situazione per ottenere un aumento dell’ingaggio proprio da parte di Yamaha.

    Ma la voce più clamorosa è quella secondo cui Shuei Nakamoto, vice-presidente Honda racing, ha aperto la porta ad un possibile ritorno di Valentino Rossi in Honda. Nakamoto, che qualche tempo fa aveva dichiarato che non ci sarebbero state moto ufficiali a disposizione del pilota italiano, avrebbe rivalutato la sua precedente presa di posizione arrivando addirittura a dire: “Tutto è possibile, ci sarà da pensare“; certo, Vale sembra determinato a portare avanti il progetto Ducati, ma se l’offerta dovesse arrivare avrebbe davvero del clamoroso (considerando anche come si erano lasciate le due parti dopo il 2003) e sarebbe, inutile negarlo, alquanto allettante, alla luce del mezzo tecnico che Rossi avrebbe a disposizione.

    Infine c’è anche da considerare che il prossimo anno arriverà in MotoGP Marc Marquez, pilota che la Honda vorrebbe portare fin da subito nel team interno visto che è anche la Repsol a fare questa richiesta (il pilota è infatti sponsorizzato dal marchio già in Moto2), ma questo andrebbe contro il nuovo regolamento secondo cui i debuttanti devono disputare la prima stagione in un team satellite.

    Di carne al fuoco non ne manca certamente e come abbiamo visto la faccenda potrebbe rivelarsi più intricata del previsto, non ci resta che attendere e vedere cosa deciderà di fare la casa alata.