Valentino Rossi e la sua rivincita

Valentino Rossi, con il suo ottavo Mondiale in tasca, si toglie qualche sassolino dallo stivaletto e dice al mondo: "Sono ancora pieno di motivazioni!"

da , il

    Ormai con il Mondiale al sicuro, portato a quota 8 il palmares relativo ai Titoli vinti con le due ruote, Valentino fa outing e prova a togliersi qualche sassolino dallo stivaletto con una bella stoccata a chi avrebbe scommesso grosse somme sulla sua fine già nel Mondiale 2006.

    Il Titolo conquistato quest’anno getta nuova luce e nuovo scintillio di sponsor sulla folgorante carriera di Valentino Rossi, geniale centauro di Tavullia che, dopo due anni di “secca”, è tornato alla vittoria mettendo definitivamente a tacere malelingue e detrattori che giàn lo volevano bollito e sul lastrico due anni fa.

    Una rivicincita, quindi, in pista, ma anche fuori, con parole taglienti e dichiarazioni decise: “Questo era un anno importante ed ho dato il massimo per tornare a vincere. – dice Valentino, e aggiunge – Però non ero all’ultima spiaggia, avrei avuto altri due anni per provarci.

    Valentino Rossi

    È stato bellissimo - continua il pesarese a “Dribbling”- Un grande riscatto, una grande rivincita. In generale, tante persone tendono a dare giudizi definitivi troppo presto e ciò mi ha dato la spinta in più per dimostrare che avevano torto“.

    Già, perchè proprio la critica negativa sembra avere un effetto galvanizzante per il Dottore.

    Il dover dimostrare qualcosa a qualcuno è un forte stimolo per Vaentino, anche se lui dice: “È una delle mie grandi fortune, quello delle motivazioni per me non è mai stato un problema“.

    Anche da questo si misura un grande campione.