Valentino Rossi, il 2009 e il suo “futuro in Rosso”

Valentino Rossi parla del suo 2009 ai microfoni di Sport Mediaset

da , il

    Valentino Rossi parla del suo 2009 ai microfoni di Sport Mediaset.

    Il campione del mondo della MotoGP ha risposto alle domande di Giorgio Terruzzi commentando i momenti chiavi della stagione appena trascorsa e dando un parere sui suoi diretti avversari, Jorge Lorenzo e Casey Stoner.

    Il Dottore rivela che il momento clou del 2009 è stato sicuramente il sorpasso emozionante all’ultima curva sul circuito di Barcellona e che secondo lui i suoi due rivali sono ancora troppo giovani e inesperti… E ci lascia con una frase sibillina riguardante il suo “futuro in Rosso”.

    Valentino Rossi è soddisfatto del nono titolo mondiale conquistato nel 2009 (il secondo consecutivo in MotoGP) e, intervistato dai microfoni di Sport Mediaset, si auto-assegna un bel voto: “Se lo scorso anno mi sono dato 9 e mezzo, quest’anno credo sia giusto 8 e mezzo… Infatti l’anno scorso sono stato più umile e ho commesso meno errori.

    Il campione della Yamaha ha poi scelto la gara di Barcellona come momento simbolo di quest’annata su due ruote: “Per quanto riguarda i momenti chiave dico sicuramente Barcellona. Non solo per il sorpasso emozionante all’ultima curva – che è stata la cosa più eccitante che mi sia successa in una gara di moto – perché un sorpasso così in quella curva lì è un esplosione di adrenalina… è un posto impossibile per sorpassare… Ma anche per la vittoria,” ha dichiarato Valentino, “E’ stata una vittoria importante perché veniva dopo il Mugello, dove avevamo dei problemi e non riuscivo a guidare come volevo. E Lorenzo e Stoner pensavano ‘se l’abbiamo fregato al Mugello adesso nelle prossime gare gli facciamo un culo così’… Ma invece non è andata come volevano loro!

    Lorenzo e Stoner sono forti,” ha detto il Dottore parlando dei suoi rivali, “Ma si gasano troppo e troppo presto: essendo giovani non sanno che il campionato è lungo!

    E quando gli è stato chiesto se il suo futuro sarà in Rosso, e se sarà su due o quattro ruote, ha risposto in maniera sibillina: “Primo GP in rosso con quante ruote? Penso sicuramente due… Anche se il rosso non è uno dei miei colori preferiti.

    Cosa avrà voluto dire Rossi? E’ stato un accenno a un possibile futuro in Ducati?