Valentino Rossi: “il Dovi mi deve 1000 euro”

Il pluricampione mondiale della classe regina, Valentino Rossu, dopo la gara svoltasi a Donington Park ha voglia di scherzare sulla prima vittoria in Motogp dell'amico Andrea Dovizioso

da , il

    Il campione del mondo, Valentino Rossi, torna sulla gara di Donington, sottolineando il suo rammarico per il quinto posto guadagnato in Inghilterra. Il Dottore della Motogp spreca una buona occasione per allungare la classifica mondiale.

    Nonostante Valentino abbia perso una ghiotta opportunità per staccare gli altri inseguitori mondiali, visto che Casey Stoner navigava fra le ultime posizioni con le sue gomme rain e Jorge Lorenzo si era ritirato per una caduta, il campione pesarese non perde certo la voglia di scherzare.

    Di fatto, la sua scivolata ha consegnato la vittoria nelle mani dell’amico Andrea Dovizioso, il quale ha conquistato la sua prima vittoria in Motogp. Il campione pesarese è riuscito ad ottenere comunque la quinta posizione e a guadagnare qualche punto iridato nei confronti del rivale Jorge Lorenzo, che nella trasferta inglese non è riuscito a totalizzare neanche un punto utile per la sua classifica.

    Per Rossi, a questo punto si può parlare di giornata favorevole alla fortuna e così il talento di Tavullia, commenta la vittoria del compagno Dovi:“Correvo per vincere. Rimane il rammarico per l’errore perché potevo essere più furbo, dovevo rallentare, far passare Dovizioso e magari avrei preso più punti. E’ l’atteggiamento che mi ha portato a sbagliare, ma d’altronde questo è la stessa motivazione che mi ha fatto vincere 101 gare. Oggi è andata così, però ho fatto comunque una corsa ‘aggressiva’ e guadagnato punti importantissimi”.

    Infatti il pluricampione del Mondo, a Donington Park, aveva un passo di gara veramente eccezionale e se non fosse caduto, saremmo qui a parlare di mondiale definitivamente chiuso.

    Ma un campione del calibro di Vale non si abbatte facilmente dopo un risultato mediocre e si congratula con Dovizioso per la sua prima affermazione nella classe regina: “Quando ero davanti viaggiavo velocissimo e Dovizioso è stato furbo a starmi dietro: l’ho portato a 13 secondi di vantaggio sugli altri e adesso altro che dieci euro, me ne deve almeno mille. Poi fortunatamente sono scivolato piano. Ero molto piegato e la moto è stata brava a non rompersi. Ho fatto una rimonta incredibile e la scelta di rimanere con le slick si è rivelata giusta. Restano gli 11 punti guadagnati su Lorenzo, che sono fondamentali per il mondiale. Rimane una grande gara perché andavo più forte di tutti”.

    Dopo questa pausa estiva, i motori della Motogp torneranno a ruggire il 16 Agosto sul tracciato di Brno.