Valentino Rossi: “Il sapore della vittoria è speciale!”

Valentino Rossi è da sempre abituato a vincere

da , il

    Valentino Rossi è da sempre abituato a vincere. E il titolo mondiale MotoGP conquistato quest’anno, il nono della sua incredibile carriera su due ruote, di certo non lo appaga: l’appetito vien mangiando e il rider Yamaha non è mai sazio di vittorie.

    Il sapore della vittoria ha sempre qualcosa di speciale, migliore di qualunque altra cosa.

    Ecco il pensiero di Valentino Rossi riportato dal sito motogp.com. E se lo dice uno che di mondiali ne ha vinti nove, bisogna crederci.

    Il sapore della battaglia, il brivido dell’ultimo giro, l’eccitazione del sorpasso, vale un po’ meno di quello della vittoria, ma ci si avvicina molto,” ha continuato il Dottore, “Certo che essere nove volte Campione del Mondo è qualcosa di davvero incredibile!

    Un lungo cammino si porta a termine un passo alla volta. E così dice di aver fatto Valentino per costruire il suo mito: “Quando sono arrivato in 125 l’obiettivo era vincere una gara; il secondo sogno era stato vincere il Campionato e poi andare in 250. Tutto passo dopo passo, ma non avrei mai immaginato che sarei arrivato a nove Campionati del Mondo.

    E cosa pensa Valentino delle dichiarazioni di Max Biaggi? Davvero in MotoGP ci si divertiva di più prima?

    Quello che fa la differenza ora è partire davanti. Dieci anni fa le gare erano ben diverse perché erano divise in tre momenti. Ora le gare sono un unico momento: gas aperto dall’inizio alla fine,” risponde Rossi, “Personalmente ho tre campionati favoriti… Quello 2001, l’ultimo con la 500cc, perché era una moto incredibile; 2004, la vittoria al debutto con Yamaha; e lo scorso anno perché ho vinto dopo due stagioni difficili. Gli altri campionati vinti sono tutti alla pari.