Valentino Rossi riceve il “Winning Italy”

Sfumato il Laureus World Sports Awards, il campione del mondo della MotoGP, l'italianissimo Valentino Rossi si è “consolato” con il “Winning Italy Award” consegnatogli a Roma dal Ministro degli Esteri Franco Frattini

da , il

    Sfumato il Laureus World Sports Awards, il campione del mondo della MotoGP, l’italianissimo Valentino Rossi si è “consolato” con il “Winning Italy Award”, premio consegnatogli a Roma dal Ministro degli Esteri Franco Frattini.

    Nessun dubbio: di fronte al prestigioso Laureus World Sportsman of the Year (considerato l’Oscar dello sport) questo appare un po’ come un premio di serie B, ma c’è comunque da essere orgogliosi per aver fatto suonare più di ogni altro sportivo italiano l’inno di Mameli.

    Rossi è il simbolo di una vittoria che viene con l’intelligenza, velocità, allenamento e pazienza. Porta in giro per il mondo il tricolore facendo grande l’Italia.

    Con queste parole Valentino Rossi ha ricevuto ieri a Roma, nella cornice di Villa Madama, il “Winning Italy Award”: un riconoscimento consegnatogli dal Ministro degli Esteri Franco Frattini per aver fatto suonare più di tutti gli altri sportivi italiani (ben 103 volte in cinque diversi continenti) l’inno di Mameli a livello internazionale.

    Winning Italy rappresenta un’operazione di promozione dell’immagine italiana avviata dal Ministro degli Esteri per far conoscere meglio la nostra eccellenza nazionale,” riporta il comunicato stampa diramato dalla FMI, “Il Winning Italy Award rappresenta la prestigiosa onorificenza assegnata a coloro che rappresentano l’Eccellenza italiana nel mondo.”

    Dopo la premiazione ancora festeggiamenti per Rossi, con la serata “Winning Doctor”, che ha avuto tra i partecipanti il Presidente FMI Paolo Sesti, Vito Ippolito (Presidente della Federazione Motociclistica Internazionale), Carmelo Ezpeleta (CEO della Dorna Sports, la società organizzatrice del Motomondiale), Francesco Zerbi (Presidente Onorario della Federazione Motociclistica Internazionale e della Federazione Motociclistica Italiana).