Valentino Rossi: si suicida il patrigno

Tragedia familiare per Valentino Rossi: il 
patrigno si suicida senza lasciare messaggi

da , il

    Tragedia familiare per Valentino Rossi: il 
patrigno si suicida senza lasciare messaggi. Mauro Tecchi, 52 anni e secondo marito della mamma del campione Yamaha, si è sparato col fucile martedì ma il corpo è stato trovato soltanto ieri.

    Una notizia terribile per Valentino Rossi, in Australia questo fine settimana per correre il Gran Premio del Motomondiale MotoGP e già rincorso dalle voci sul passaggio in Ducati.

    Mauro Tecchi, secondo marito di Stefania Palma e patrigno di Valentino, si è suicidato nella sua abitazione in viale Trento, a Pesaro. L’uomo, affermato ingegnere, 52 anni, si è puntato un fucile calibro 12 al petto, regolarmente detenuto, e ha fatto fuoco. La tragedia sarebbe avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì, ma il corpo è stato scoperto solo ieri.

    Secondo le ricostruzioni degli inquirenti e le cronache dei giornali locali, Tecchi – che due anni fa aveva sposato la mamma di Valentino dopo la sua separazione da Graziano Rossi – ha litigato con la compagna e Stefania aveva lasciato la casa. Quando poi la donna ha cercato di telefonargli non ha ottenuto risposta; questo l’ha insospettita e l’ha spinta a dare l’allarme e a chiedere ad alcuni amici di andare a casa del marito.

    Tecchi è stato trovato disteso sul letto, con il fucile accanto e un cuscino sul petto per attutire il colpo e la televisione accesa, forse per nascondere meglio il rumore dello sparo, che in ogni caso sembra che nessuno dei vicini abbia sentito.

    Sia la polizia scientifica che la squadra mobile hanno effettuato rilievi per sincerarsi che la causa di morte non abbia avuto dinamiche diverse dal suicidio, ma non è emerso nulla.

    L’uomo – che aveva lasciato da pochi giorni l’impresa di costruzioni per cui lavorava – non ha lasciato biglietti per spiegare il suo gesto.