Valentino Rossi spegne la polemica con Lorenzo

Con le dichiarazioni del nuovo manager di Jorge Lorenzo contro Valentino Rossi, è lo stesso campione di Tavullia a spegnere il fuoco di una polemica inutile e poco sportiva

da , il

    Valentino Rossi, in occasione de “Il Motocross dei Campioni“, gara benefica disputata e organizzata dallo stesso campione del mondo a Cavallara domenica 15 novembre, ha voluto chiarire la natura del rapporto che ha con il suo compagno di squadra, Jorge Lorenzo.

    Durante la settimana, infatti, il nuovo manager di Jorge Lorenzo, Marcos Hirsch, aveva pesantemente accusato Valentino Rossi, reo di assumere, nei confronti del maiorchino, un comportamento poco sportivo.

    Precedentemente, Valentino Rossi aveva lanciato una piccante provocazione: se Lorenzo dovesse rimanere alla Yamaha anche nel 2011, il Dottore preferirebbe trasferirsi alla corte della Ducati, sfruttando con la moto di Borgo Panigale un accordo secondo il quale, la Desmo16 sarebbe l’unica alternativa alla M1.

    Ma Valentino, stanco di questa inutile diatriba e gioco delle parti, ha voluto mettere la parola fine a tutte le polemiche con il suo team mate spagnolo e con il suo manager intraprendente: “ho una buona relazione con Lorenzo ma, se ciò che Yamaha voleva ottenere mantenendolo al mio fianco era stimolarmi, credo che abbia esagerato! Andiamo abbastanza d’accordo, c’è un buon rapporto tra di noi e quest’anno lui è stato l’avversario principale. Comunque se dovessi andare con lui in discoteca, non credo che resisterebbe fino all’alba come me”.

    Come abbiamo capito, la mancanza delle gare lascia parecchio spazio alle polemiche di manager, che trattano i loro piloti come una specie da salvare, rischiando di trasformare questo splendido sport in una pratica specializzata in chiacchiere da bar dello sport.

    Solo la legge della pista potrà dirci chi dei due contendenti Yamaha, nel 2010, sarà l’uomo più forte, dunque il manager del maiorchino farebbe bene a mettersi da parte e a lasciare il confronto tra i due rivali nel campo delle corse.