Valentino Rossi sulle prove libere di Le Mans: “la moto mi piace, a Lorenzo meno” [FOTO]

da , il

    L’ottima prestazione di cui Valentino Rossi è stato protagonista nelle prime due sessioni di prove libere, sembra avergli restituito il sorriso dopo i problemi che lo hanno accompagnato a Jerez come ad Austin, gare in cui il pilota pesarese ha accumulato davvero poco. Il dottore dichiarò in anticipo che su questa pista si è sempre trovato bene e che con la sua M1 avrebbe potuto trovare un feeling buono, al punto di poter fare un week-end che possa in qualche modo ripetere l’ottimo esordio di stagione che gli fece conquistare il podio in Qatar.

    Mancano ancora due sessioni di prove prima delle qualifiche e, anche se le previsioni meteo sembrerebbero orientate verso il maltempo, Rossi resta fiducioso e ottimista e non esclude l’eventualità di poter diventare il quarto vincitore diverso in quattro gare, di questo campionato del mondo 2013.

    Guarda anche:

    MotoGP çe Mans 2013, interviste pre gara (18)

    Le Mans è una pista in cui il maltempo può fare la differenza e questo lo si è potuto vedere sopratutto all’inizio del secondo turno; i piloti infatti hanno temporeggiato un po’ prima di scendere in pista, a causa della pioggia che aveva bagnato il tracciato proprio nell’attimo precedente al via della FP2 della MotoGP. Nonostante questo contrattempo, le moto erano tutte equipaggiate con gomme slick e con tali sono rimaste grazie anche la clemenza del tempo che, almeno per oggi, ha deciso solo di dare un avvertimento. Nella prova del mattino, Dani Pedrosa è stato il più veloce, seguito da Jorge Lorenzo mentre in terza posizione, proprio sulla bandiera a scacchi, giunge Valentino Rossi con un guizzo rabbioso.

    il pilota italiano di casa Yamaha però fa meglio nel pomeriggio in cui riesce a mettersi davanti pure a Jorge Lorenzo e con un distacco davvero irrisorio dal best time siglato da Pedrosa: “Il week-end è cominciato bene e sono molto contento perché già in mattinata andavo forte ma nel pomeriggio mi sono avvicinato ancora di più a Pedrosa e Marquez. Sono riuscito a mettermi dietro per la prima volta in questa stagione anche Lorenzo che su questa pista va sempre molto forte, quindi direi che è andata piuttosto bene. Siamo riusciti a migliorare molto la moto, sopratutto in staccata mi trovavo bene e anche con la gomma finita riuscivo a tenere un buon passo”

    Durante le interviste, Rossi ha avuto modo di spiegare gli aspetti tecnici di questo buon risultato: “Abbiamo lavorato molto sulle sospensioni in modo da non perdere troppo peso e trazione a causa delle modifiche fatte sull’anteriore per avere una frenata migliore. Ora mi trovo bene in frenata, riesco a staccare deciso e questo mi da molta più sicurezza. Manca solo un po’ di accelerazione nel terzo settore ma a giudicare da come guida Pedrosa credo che sia lui a fare la differenza in quel punto. Noi restiamo comunque molto veloci nel resto del tracciato e questa è un’ottima notizia perché possiamo recuperare tempo prezioso in gara. Ho ottenuto il miglior tempo con una gomma che aveva effettuato 24 giri quindi direi che il risultato è notevole. Sono molto soddisfatto anche perché sono riuscito per la prima volta a mettermi davanti a Lorenzo che per me è un riferimento visto come sta guidando forte. Sono solo prove ma la soddisfazione resta; sarei ancora più soddisfatto se riuscissi a stargli davanti in gara!”