Valentino Rossi va in Yamaha e lascia la Ducati, è ufficiale!

da , il

    Valentino Rossi va in Yamaha e lascia la Ducati, è ufficiale!

    E’ tutto ufficiale: Valentino Rossi lascia la Ducati e torna in Yamaha. Quello che è stato annunciato nella giornata di ieri si è puntualmente avverato, e il pilota di Tavullia lascia la Rossa di Borgo Paniagale dopo due anni tutt’altro che semplici per ritornare al suo vero e più grande amore: la Yamaha. Il matrimonio del secolo Rossi-Ducati non è mai decollato, e cosi Valentino torna dalla sua ex, dalla sua squadra preferita, quella con cui ha ottenuto i suoi più grandi successi. Rossi torna in Yamaha con un biennale, per la stagione 2013 e 2014.

    Alle 10.01 è comparso questo comunicato sul sito ufficiale Yamaha Racing: “It is with great pleasure that Yamaha Motor Co., Ltd confirms the signing of Valentino Rossi to ride for the Yamaha Factory Racing MotoGP Team for 2013 and 2014. Valentino Rossi first joined Yamaha in 2004 and achieved four MotoGP World Champion titles with the Yamaha YZR-M1 in 2004 & 2005 and again in 2008 & 2009. He won 46 Grand Prix races with Yamaha over a 7 year period before leaving at the end of the 2010 MotoGP season. Rossi, who is presently 8th in the Championship standings, will partner Jorge Lorenzo who currently leads the 2012 MotoGP World Championship by 23 points, having taken five victories from the first ten completed races of the 18 race series”.

    Non bisogna sapere l’inglese nei dettagli per comprendere ciò che è scritto nel comunicato Yamaha. Comunque Valentino Rossi ha firmato per il Team Factory un biennale per le prossime due stagioni, e farà compagnia al confermatissimo Jorge Lorenzo.

    valentino rossi welkom 2004

    Alle 9.04 è comparso un comunicato ufficiale su sito di Ducati:

    “In attesa che il motomondiale si rimetta in azione per il Gran Premio di Indianapolis del 19 agosto, Ducati comunica che alla fine del Campionato del Mondo MotoGP 2012 si concluderà il rapporto di collaborazione con Valentino Rossi. Ducati fa gli auguri al pilota italiano per le nuove sfide che andrà ad affrontare, continuando nel frattempo a mettere in campo tutte le sue energie per condividere un finale di stagione in crescita. Le corse fanno parte del DNA Ducati da sempre e, mai come in questo momento, sono parte integrante dello sviluppo del prodotto e del brand di Borgo Panigale, tutto questo in completo accordo con AUDI che condivide la linea strategica dell’azienda legata ad un impegno sempre più concreto e importante nelle competizioni. Ducati, dopo aver recentemente rinnovato l’accordo con il pilota americano Nicky Hayden, sta completando la definizione della squadra che gareggerà nel Campionato del Mondo 2013, certi di poter contare su team e moto in grado di competere e misurarsi ai massimi livelli.

    Motomondiale GP Mugello 2012   Gara

    Finalmente dopo tante parole spese su quale sarebbe stato il futuro di Valentino Rossi è arrivata l’ufficalizziazione di quello che tutti oramai, dopo le ultime voci di questi giorni, sapevano, anche se in pochi avevano il coraggio di dirlo a voce alta: il matrimonio tutto italiano fra Rossi e Ducati è finito. Nella scelta del pilota di Tavullia hanno certamente pesato i risultati non soddisfacenti che questo biniomo ha ottenuto, a nulla sono valsi i tentativi dei nuovi proprietari tedeschi, Audi e Volkswagen, di convincere il pilota italiano a rimanere assicurandogli importanti investimenti e un nuovo progetto che avrebbe dovuto rilanciare lui e la rossa di Borgo panigale in chiave mondiale.