Valentino Rossi: Wayne Gardner suggerisce di operarsi

Valentino Rossi dovrebbe operarsi alla spalla

da , il

    Valentino Rossi dovrebbe operarsi alla spalla. E subito. A sostenerlo è Wayne Gardner, campione del mondo della 500cc nel 1987 con la Honda, che sul suo sito web suggerisce al futuro centauro Ducati di operarsi al più presto possibile alla spalla destra.

    Dopo il sesto posto nel Gran Premio di Aragona (il peggior piazzamento della stagione) Rossi ha dichiarato di stare meditando uno stop anticipato alla stagione per operarsi.

    Valentino Rossi si è infortunato alla spalla lo scorso aprile durante un allenamento con la moto da cross, rimediando una lesione al tendine sovraspinato. E ora, dopo molte gare corse a mezzo servizio, il Dottore ha deciso di dar retta a Gardner e di fermarsi in anticipo.

    Dopo averlo visto faticare tanto nella gara di Aragon“, ha scritto Gardner, “credo che Valentino Rossi dovrebbe chiudere in anticipo la stagione, e farsi operare per sistemare la spalla. Non ha nulla da guadagnare nel posporre l’inevitabile. Non è in lotta per il titolo, e nelle sue attuali condizioni non riuscirà certo a vincere un’altra gara entro la fine dell’anno.”

    Non ci sono benefici derivanti dal guidare dolorante per il resto della stagione, in lotta per posizioni che, normalmente, otterrebbe con una mano legata dietro la schiena,” continua l’ex campione del mondo, “Valentino deve operarsi adesso – sa che gli serviranno due mesi per recuperare dopo un intervento del genere, e solo allora potrà iniziare ad allenarsi come si deve per il 2011.”

    Ormai il mondiale per Valentino è andato e non è ancora certo che potrà provare la Desmosedici a Valencia, quindi tanto vale operarsi: “Sicuramente Vale subisce molte pressioni da parte di diversi soggetti,” conclude Gardner, “Specialmente Dorna, perché corra le restanti gare, ma deve mettere la salute davanti a tutto il resto. L’anno prossimo sarà veramente duro, deve partire nella migliore condizione possibile.”