Vettel difende Pirelli: “Schumacher ha esagerato”

Formula 1: Vettel entra nel dibattito tra Schumacher e le sue critiche alla Pirelli per difendere il gommista italiano

da , il

    Vettel difende Pirelli: “Schumacher ha esagerato”

    Secondo Sebastian Vettel sono esagerate le critiche fatte da Michael Schumacher agli pneumatici Pirelli P Zero usati nella stagione 2012 di Formula 1. Anche il compagno di squadra Nico Rosberg ed il boss della Mercedes Norbert Haug avevano preso le distanze da quanto dichiarato dal sette volte iridato. Secondo il Kaiser, le gomme portate quest’anno in pista dall’azienda milanese sono troppo delicate ed impediscono ai piloti di spingere a fondo mostrando il loro vero potenziale. Addirittura, per usare le parole di Schumacher, in certi casi il loro operato è talmente frustrante da sentirsi costretti a guidare “come dietro alla safety car”.

    Sebastian Vettel: “Schumacher un po’ esagerato”

    “E’ stato un po’ esagerato. In fin dei conti abbiamo tutti le stesse gomme”, ha così commentato Vettel le parole di Schumacher sulle gomme Pirelli, intervistato dai connazionali di Sport Bild. “E’ normale che un pilota voglia più aderenza - ha proseguito il due volte campione del mondo – Fa parte della nostra natura volere sempre di più. Ho parlato direttamente con Michael sull’argomento e non mi è parso così drammatico. E’ da tanto in questo ambiente e ne ha viste tante di cose. Non credo sia un tipo che si impressiona così facilmente”, ha concluso il pilota Red Bull

    Schumacher incontra i tecnici Pirelli

    Dopo la sparata fatta in Bahrain, Michael Schumacher è stato chiamato a colloquio dalla Pirelli. In occasione dei test del Mugello c’è stato un breve meeting tra il pilota Mercedes e gli uomini guidati da Paul Hembery. “Ha incontrato i nostri tecnici assieme agli ingegneri della Mercedes – ha confermato il direttore Pirelli Motorsport - ma non c’è nulla di importante da riportare.” Hembery ha poi anticipato che le gomme del 2013 saranno ancora più soffici:“Ci è stato chiesto di contribuire a gare emozionanti e questo stiamo facendo. Smetteremo quando ci sarà chiesto qualcosa di diverso”. Il punto è che, per ottenere un buon risultato per il pubblico, i piloti sono costretti a non fare quello che più amano: spingere a fondo dal primo all’ultimo giro.

    Pirelli, Hembery: “Test Mugello preziosi”

    Non tutto l’ambiente della Formula 1 ha trovato utile la sessione di test del Mugello. Alcuni, vedi la McLaren, hanno addirittura deciso di far girare i propri collaudatori. E’ di diverso parere Paul Hembery:“Considerate le ridotte opportunità che i Team hanno di provare nuove soluzioni nel corso dell’anno, questa del Mugello ha rappresentato per loro una preziosa occasione per poter ampliare la loro conoscenza delle caratteristiche della nostra gamma di pneumatici”. Il responsabile del progetto Pirelli in Formula 1 ha ricordato che è proprio questo il momento più caldo della stagione:“Tradizionalmente, infatti, è a questo punto che le squadre introducono novità sulle macchine, e visto che era da tempo che non si assisteva ad una competizione tanto serrata, capire come le gomme interagiscono con questi nuovi sviluppi sarà determinante per acquisire un vantaggio realmente competitivo”.