Vettel saluta la Ferrari: “Non c’era più volontà di proseguire insieme”

Il tedesco della Rossa dirà addio al termine della stagione: 'Per ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia, auguro il meglio alla Ferrari'

da , il

    Sebastian Vettel addio Ferrari

    Il 2020 sarà l’ultimo anno di Sebastian Vettel in Ferrari. L’ufficialità è arrivata dopo giorni di voci che si rincorrevano dando per ormai scontato l’addio. Così è stato con il tedesco che dovrà cercare fortuna in un team minore o ritirarsi e la Rossa a promuovere Charles Leclerc come prima guida e uno tra Carlos Sainz Jr e Daniel Ricciardo ad affiancarlo.

    La decisione di separarsi presa di comune accordo

    Una decisione, quella di separarsi, presa di comune accordo come spiega Sebastian Vettel: “Il mio rapporto con la Scuderia Ferrari terminerà alla fine del 2020. In questo sport per riuscire ad ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia ed io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme oltre la fine di questo campionato. In questa comune decisione non entrano in alcun modo in gioco aspetti economici: non è il mio modo di ragionare quando si fanno certe scelte e non lo sarà mai” ha chiarito il tedesco nella nota ufficiale diffusa dal team.

    Una decisione sofferta soprattutto perché il tedesco era arrivato a Maranello nel 2015 sperando di ripercorrere, almeno in parte, il percorso intrapreso dall’illustre connazionale Michael Schumacher. Così non è stato e, probabilmente, è questo che brucia di più. “Quello che è accaduto in questi ultimi mesi ha portato tanti di noi a fare delle riflessioni su quelle che sono davvero le priorità della vita: c’è bisogno di immaginazione e di avere un nuovo approccio a una situazione che è mutata. Io stesso mi prenderò il tempo necessario per riflettere su cosa sia realmente essenziale per il mio futuro. La Scuderia Ferrari ha un posto speciale nella Formula 1 e le auguro tutto il successo che merita. Infine, voglio ringraziare tutta la famiglia Ferrari e, soprattutto, i suoi tifosi sparsi in tutto il mondo per il sostegno che mi hanno dato in questi anni. Il mio immediato obiettivo sarà quello di chiudere nella miglior maniera possibile questa lunga storia con la Ferrari cercando di condividere insieme ancora dei bei momenti, come i tanti già vissuti in passato” ha concluso il quattro volte campione del mondo