Williams, svelata la nuova vettura che correrà il mondiale F1 2020

La scuderia di Grove ha presentato la monoposto che sarà al via del campionato 2020 con al volante George Russell e il debuttante Nicholas Latifi

da , il

    Williams F1 2020

    La Williams, storica scuderia del mondiale di Formula 1, ha presentato la propria vettura con la quale parteciperà al mondiale 2020: a guidarla saranno George Russell e il debuttante Nicholas Latifi, che l’anno scorso ha preso parte al campionato di Formula 2 e da questa stagione correrà con il team di Grove sostituendo Robert Kubica. Una vettura, quella svelata sul web, che avrà il compito di risollevare la scuderia da un periodo complicato visto che gli ultimi anni non hanno portato le soddisfazioni sperate.

    Williams, obiettivo rinascita per il mondiale F1 2020

    Williams 2020 (1)

    La monoposto targata Williams è un’evoluzione del pacchetto tecnico presentato nel corso della passata stagione, con la scuderia inglese che si è focalizzata principalmente sullo sviluppo della parte posteriore senza però tralasciare quella anteriore, rivista nella parte del muso e con soluzioni che riprendono alcuni dettagli della Mercedes con la quale condivide anche il motore. Una stagione, quella che sta per iniziare, che dovrà essere per forza di cose migliore rispetto a quella passata dove la Williams ha toccato il fondo. Novità importanti, poi, anche dal punto di vista estetico; la livrea della nuova FW43, infatti, è diversa rispetto a quella 2019 on un tris di colori rosso, bianco e blu mentre trovano posto anche gli sponsor Rokit, main partner della scuderia, Lavazza e ABK Beer.

    Discorso a parte meritano i due piloti con George Russell che già nel 2019, pur non supportato da una vettura all’altezza delle aspettative, di avere il talento necessario per imporsi in Formula 1. Per quanto riguarda Nicholas Latifi, invece, quella della Williams rappresenta una vera e propria scommessa: il pilota canadese, infatti, è un rookie e, almeno nella fase iniziale, dovrà subire un normale periodo di adattamento. L’obiettivo della scuderia è quello di abbandonare l’ultimo posto della classifica alla quale, almeno nel 2019, sembrava essere abbonata.