WTCC Austria 2014: vincono Muller e Lopez, male Loeb [FOTO]

WTCC Austria 2014: sul velocissimo circuito austriaco Loeb, Muller e compagni scenderanno in pista

da , il

    WTCC Austria 2014: vincono Muller e Lopez, male Loeb [FOTO]

    Ieri avevamo annunciato la fantastica pole position di Gianni Morbidelli, ma l’italiano purtroppo è stato penalizzato di 5 posizioni in griglia, per cui in pole position di gara-1 c’è Yvan Muller. Il francese non ha grossi problemi e si porta a casa la prima corsa sul Salzurgring, nonostante una partenza da brividi con Sebastien Loeb. L’ex rallysta alla fine arriva quarto, facendosi infilare sia da Coronel che da Lopez dopo il buon avvio. L’argentino, a lungo al secondo posto, commette un errore all’ottavo giro che lo condanna al terzo gradino del podio, regalando la seconda piazza a Tom Coronel. Dietro a Loeb quarto un lungo trenino di vetture formato da Tiago Monteiro, Chilton, Bennani, Gabriele Tarquini, Michelisz e Gianni Morbidelli, poco reattivo al via dalla sesta piazza.

    Guarda anche:

    Gara-2 invece dimostra ancora una volta quanto siano superiori le Citroen rispetto alla concorrenza. Vince Lopez, battendo in rimonta le quattro Honda Civic davanti a lui. Tarquini, partito dalla pole, si deve accontentare della seconda piazza davanti al compagno Monteiro. Il successo dell’argentino però è favorito dalla safety car iniziale, dopo il botto di Muller contro Huff. Il francese quindi si ritira e non prende punti, mentre Loeb si ferma al settimo posto. Si torna in pista tra due settimane in Russia, con José Maria Lopez che vola nella generale, con ben 39 punti di vantaggio su Muller.

    Grande, grandissimo Gianni Morbidelli, che ottiene la sua prima pole position nella carriera nel WTCC. L’italiano batte le Citroen di un soffio sul Salzburgring, con Muller secondo di soli 49 millesimi. C-Elyseè comunque sempre tre nei primi cinque, con Sebastien Loeb terzo, mentre Lopez quinto e domani dovrà recuperare in entrambe le gare per non perdere la leadership nella generale.

    Ma la giornata di festa per i colori italiani non finisce qui. Gabriele Tarquini termina decimo, e quindi partirà davanti a tutti in gara-2. L’italiano subisce ancora una volta il compagno di squadra Monteiro, in questo periodo più in forma di Gabriele, che termina la Q2 in settima posizione. Comunque le Honda pagano dazio rispetto alle Chevrolet che, oltre a Morbidelli in testa, ha Coronel quarto e sesto Chilton

    La preview

    Torna il WTCC su Derapate. Perdonate la nostra pigrizia in questo inizio di stagione, ma ora abbiamo deciso di seguirlo costantemente, passo dopo passo. Perché? Perché è semplicemente fantastico, anche se quest’anno c’è un solo dominatore: si chiama Citroen. Il marchio del Double Chevron sta facendo ciò che fa la Mercedes in Formula 1 e la Honda di Marquez nella MotoGP, e cioè dominare, lasciando agli altri le briciole. Sebastien Loeb ha subìto poco il passaggio ai circuiti, e si sta comportando molto bene nella nuova categoria. Chi però ha sorpreso più di tutti è il giovane Josè Maria Lopez, in testa al mondiale meritatamente dopo quattro appuntamenti.

    Si va in Austria

    Dopo il weekend da dimenticare, per quanto concerne il meteo, dello Slovakiaring, il mondiale Turismo si sposta in Austria, nel salisburghese, nella pista più veloce della stagione 2014 del WTCC. I bolidi a ruote coperte quest’anno non verranno a Monza, che era l’unico tracciato con una media oraria maggiore di quella del Salzburg, per cui per il 2014 il circuito austriaco si può vantare di avere questo piccolo record.

    Solita zavorra per le Citroen

    L’anno scorso trionfò qui Yvan Muller con la sua Chevrolet Cruze. Le vetture del marchio americano non hanno paventato problemi di velocità di punta in queste prime gare, ma difficilmente potranno battere le più quotate Citroen C-Elyseé, nonostante la solita zavorra inflitta alle auto francese. Per il terzo gran premio consecutivo, le macchine del Double Chevron saranno più pesanti di tutte le altre vetture del lotto, con 60 kg in più, mentre tutte le altre peseranno i soliti 1.100 kili. C’è sempre grande curiosità per scoprire quanto possa tenere ancora in testa nel mondiale Josè Maria Lopez. L’argentino è autore al momento di una stagione quasi perfetta, migliore certamente dei due compagni di box più quotati Muller e Sebastien Loeb. I tre al momento si sono “quasi” divisi la posta in parti uguali, con l’argentino comunque sempre meglio piazzato. Vedremo come andrà in Austria. Come detto Citroen auto da battere, lotta per il secondo posto tra Honda Civic e Chevrolet, con Monteiro e il nostro Gianni Morbidelli in grandissima forma.