Yamaha chiede cavalli, la risposta è picche?

Yamaha chiede cavalli, la risposta è picche?

da , il

    Yamaha chiede cavalli, la risposta è picche?

    Non esattamente, per fortuna.

    Dopo i primi appuntamenti di MotoGP della stagione 2007, iniziata con sorprese e con piccole delusioni e grandi magie, la Yamaha ci riprova.

    I 25 punti conquistati da Valentino nella seconda tappa sono oro che va a tonificare gli animi del team Yamaha-Fiat, abbattuti dopo la “sverniciata” subita ad opera di Ducati, nel primo appuntamento di quest’anno.

    In quell’occasione Valentino, ironizzando a fine gara, aveva chiesto cavalli in più per un motore decisamente troppo “spompato”.

    Ed ecco che, finalmente, sembrano essere arrivati, anche se sarà difficile vederli già in pista in Turchia, il 22 di questo mese.

    Davide Brivio, Team Manager Yamaha, a questo proposito dice: “Quella di far riprovare a Rossi la nuova soluzione per il motore, il venerdì, per decidere se utilizzarlo in gara è effettivamente una possibilità, anche se al momento il motore è tornato in Giappone per ulteriori test e deve ancora essere deliberato. Sia però chiaro che questo non è un nuovo motore: si tratta di alcune modifiche fatte al motore, tra l’altro già in programma secondo il piano di sviluppo impostato a inizio anno, con l’obiettivo di guadagnare qualche cavallo e due o tre chilometri in rettilineo. Insomma, niente di… miracoloso”.