Yamaha MotoGP: Lorenzo parla dell’infortunio

Jorge Lorenzo non è nuovo alle comunicazioni tramite social network e anche questa volta ha scelto di utilizzare Twitter e Facebook per interfacciarsi con i propri fan e tifosi (ufficialmente) e allo stesso tempo (ufficiosamente) rilasciare dichiarazioni sul suo stato fisico e morale in seguito all'infortunio

da , il

    Jorge Lorenzo questa volta l’ha fatta davvero grossa: l’infortunio alla mano destra lo costringerà fuori dalle piste per almeno un mese (se non addirittura per sei settimane) facendogli saltare di sicuro i prossimi test di Sepang e probabilmente anche le prove invernali di Losail.

    Il giovane vice campione del mondo è consapevole di essersi inflitto una notevole penalità in vista della lotta al titolo iridato MotoGP contro il compagno di scuderia Valentino Rossi ma non vuole piangersi addosso. Ecco le sue parole.

    Niente è per sempre: ci sono momenti buoni, altri meno buoni. Questa è la vita.

    Jorge Lorenzo non è nuovo alle comunicazioni tramite social network e anche questa volta ha scelto di utilizzare Twitter e Facebook per interfacciarsi con i propri fan e tifosi (ufficialmente) e allo stesso tempo (ufficiosamente) rilasciare dichiarazioni sul suo stato fisico e morale in seguito all’infortunio.

    Ringrazio tutti per l’affetto,” scrive lo spagnolo del Team Fiat Yamaha, “Al momento non sono a posto fisicamente, ma almeno ho tanti amici. Non si può aver tutto dalla vita.

    Porfuera ringrazia i tifosi per il sostegno e vuole affrontare l’incidente con filosofia, ma di fatto il suo infortunio lo costringerà a saltare le ultime sessioni di test prima del campionato del mondo MotoGP 2010 e potrebbe rivelarsi un freno alla rincorsa al titolo iridato: dovendolo strappare a un certo Valentino Rossi è meglio essere al top della forma!

    Ricordiamo che Lorenzo è caduto mentre si allenava con la moto da cross e ha riportato una frattura alla base del primo metacarpo e una ferita al pollice.

    Operato al “Capio Hospital General de Catalunya”, dove gli è stata inserita una placca di titanio, il pilota maiorchino dovrà stare a riposo per quattro-sei settimane.