Yamaha MotoGP: Lorenzo punta sul GP del Qatar

Jorge Lorenzo andrà a Losail da protagonista, anche se non è ancora al top della forma e molto probabilmente non potrà competere con Valentino Rossi e Casey Stoner per la vittoria, ma dovrà accontentarsi di sfidare altri rider, come Andrea Dovizioso, Ben Spies e Dani Pedrosa, per conquistare il podio e punti importanti in ottica mondiale

da , il

    Fino solo a qualche mese fa Jorge Lorenzo si proponeva come il rivale “numero uno” di Valentino Rossi: lo spagnolo rilasciava interviste in cui dichiarava di poter spingere la Yamaha M1 più forte del campione del mondo della MotoGP in carica e di essere lui il futuro della classe regina del Motomondiale.

    Poi l’incidente, la mano fratturata, i test di Sepang saltati e quelli di Losail corsi più che altro per recuperare la forma. E ora, con l’inizio del Motomondiale alle porte, Porfuera vuole tornare ad essere protagonista…

    Non sarò al 100%, ma sono riuscito a provare la moto e ho visto che posso esser veloce.

    Jorge Lorenzo andrà in Qatar da protagonista, anche se non è ancora al top della forma e molto probabilmente non potrà competere con Valentino Rossi e Casey Stoner per la vittoria, ma dovrà accontentarsi di sfidare altri rider, come Andrea Dovizioso, Ben Spies e Dani Pedrosa, per conquistare il podio e punti importanti in ottica mondiale.

    Il mio obiettivo sarà quello di ottenere un buon risultato in Qatar,” ha dichiarato Jorge Lorenzo in un’intervista all’agenzia di stampa iberica Europa Press, “Sarà un campionato molto combattuto e per me sarà indispensabile ottenere punti importanti dalla prima gara, anche se non aver provato così tanto durante nell’inverno mi penalizzerà. Ma per me non deve essere una scusa!

    A caccia di punti, dunque, ma le dichiarazioni di Porfuera riguardo alla vittoria del titolo iridato si fanno ora meno spavalde: il vice-campione ha infatti indicato il compagno di scuderia Valentino Rossi come favorito per la vittoria finale: “Io ci proverò, ogni anno voglio migliorare i miei risultati della precedente stagione e adesso parto dal secondo posto di campionato e quattro vittorie,” ha concluso Lorenzo.

    Scaramanzia o profilo volutamente basso in attesa di tornare al top della forma?