terzo dalia modellini (Foto)

1 di 5
    continua
    https://derapate.allaguida.it/foto/terzo-dalia-modellini_96.html
    Motore
    Motore "Enzo Ferrari". Modellini di grande valore di motori e pezzi delle Ferrari realizzati da Terzo Dalia

    Motore "Enzo Ferrari"

    Modellini di grande valore di motori e pezzi delle Ferrari realizzati da Terzo Dalia

    Modellini di grande valore di motori e pezzi delle Ferrari realizzati da Terzo Dalia

    MOTORE 250 GT COMPETIZIONE

    MOTORE 250 GT COMPETIZIONE

    1° premio assoluto al concorso di modellismo indetto dalla Ferrari per il suo cinquantenario. E’ la rappresentazione fedele, in scala 1/3, del leggendario motore Ferrari 250 GT COMPETIZIONE degli anni ’60. E’ realizzato con la stessa tecnica e materiali in uso presso la Ferrari Automobili: n° 26 fusioni in alluminio “Galsi 9” in terra, con formatura a mano e con n° 7 casse d’ anima, per modellare e svuotare l’ interno, contenendo così il peso complessivo in soli kg. 7,5. - N° 31 pezzi d’acciaio inox ricavati al tornio. - N° 5 pezzi d’ alluminio ricavati al tornio. Tutti i suddetti pezzi vengono assemblati manualmente tramite n° 167 viti, con esclusione di collanti e plastica! Ingombri dell’opera finita: lunghezza cm. 57 larghezza cm. 17 altezza cm. 24

    1° premio assoluto al concorso di modellismo indetto dalla Ferrari per il suo cinquantenario. E’ la rappresentazione fedele, in scala 1/3, del leggendario motore Ferrari 250 GT COMPETIZIONE degli anni ’60. E’ realizzato con la stessa tecnica e materiali in uso presso la Ferrari Automobili: n° 26 fusioni in alluminio “Galsi 9” in terra, con formatura a mano e con n° 7 casse d’ anima, per modellare e svuotare l’ interno, contenendo così il peso complessivo in soli kg. 7,5. - N° 31 pezzi d’acciaio inox ricavati al tornio. - N° 5 pezzi d’ alluminio ricavati al tornio. Tutti i suddetti pezzi vengono assemblati manualmente tramite n° 167 viti, con esclusione di collanti e plastica! Ingombri dell’opera finita: lunghezza cm. 57 larghezza cm. 17 altezza cm. 24

    MOTORE 250 GTO

    MOTORE 250 GTO

    - 250 GTO - produzione limitata, fedele riproduzione in forma statica, rigorosamente in scala 1/3, del blocco motore-cambio del leggendario 12 cilindri Ferrari 250 GTO degli anni '60. Realizzato senza fare uso di plastica e collanti, ma totalmente in alluminio e acciaio inox. Tramite n° 170 viti vengono assemblati a mano n° 26 modelli d’alluminio “Galsi 9”, ricavati da fusioni in terra con n° 11 casse d’anima per svuotare e modellare l’interno alleggerendo il tutto; n° 38 parti in acciaio inox e alluminio ricavate al tornio. INGOMBRI: lunghezza cm. 57 - larghezza cm. 17 - altezza cm. 24 - peso circa Kg. 8

    - 250 GTO - produzione limitata, fedele riproduzione in forma statica, rigorosamente in scala 1/3, del blocco motore-cambio del leggendario 12 cilindri Ferrari 250 GTO degli anni '60. Realizzato senza fare uso di plastica e collanti, ma totalmente in alluminio e acciaio inox. Tramite n° 170 viti vengono assemblati a mano n° 26 modelli d’alluminio “Galsi 9”, ricavati da fusioni in terra con n° 11 casse d’anima per svuotare e modellare l’interno alleggerendo il tutto; n° 38 parti in acciaio inox e alluminio ricavate al tornio. INGOMBRI: lunghezza cm. 57 - larghezza cm. 17 - altezza cm. 24 - peso circa Kg. 8

    MOTORE 250 SWB

    MOTORE 250 SWB

    La 250 SWB ancora oggi offre agli appassionati ampi argomenti di discussione, ma in ogni caso tutti sono concordi: il suo motore V 12 è uno dei più favolosi propulsori della storia dell'automobile. La sua potenza e resistenza hanno contrassegnato un’epoca contribuendo in modo rilevante ad alimentare il mito Ferrari. Quest’opera è la fedele riproduzione in scala 1/3 del mitico motore 12 cilindri Ferrari 250 degli anni ‘60 che equipaggiava le splendide spyder California e le memorabili berlinette passo corto, comunemente ribattezzate “SWB”. E’ realizzata con la stessa tecnica e materiali dell’epoca : fusioni di alluminio galsi-9 in terra, con formatura a mano e parti in acciaio inox lavorate in tornio. Ben 470 viti per assemblare oltre 500 elementi, senza fare uso di collanti. Il tutto con meticolosa precisione e considerevole utilizzo di mezzi e materiali per ottenere il massimo della perfezione anche nella movimentazione interna dei 12 pistoni, bielle e dell’albero motore,trasmettendo il movimento all’albero di trasmissione. Tale meccanismo è sincronizzato, tramite ingranaggi molto precisi, con le tre pulegge esterne: distribuzione, ventola di raffreddamento e dinamo, tutte collegate tra loro da una cinghia trapezoidale fatta su misura, esattamente conforme all’originale. In conseguenza del lungo tempo necessario per la realizzazione di ogni singolo modello, i fortunati che potranno acquistare questi magnifici motori saranno davvero pochi, infatti la produzione è strettamente limitata a 99 esemplari, tutti con certificato firmato e numerato e, 50 dei quali, sono riservati per il montaggio in altrettanti telai-manichini della 250 SWB berlinetta, realizzati in tondino di ferro saldato a mano, sempre rigorosamente in scala 1/3.

    La 250 SWB ancora oggi offre agli appassionati ampi argomenti di discussione, ma in ogni caso tutti sono concordi: il suo motore V 12 è uno dei più favolosi propulsori della storia dell'automobile. La sua potenza e resistenza hanno contrassegnato un’epoca contribuendo in modo rilevante ad alimentare il mito Ferrari. Quest’opera è la fedele riproduzione in scala 1/3 del mitico motore 12 cilindri Ferrari 250 degli anni ‘60 che equipaggiava le splendide spyder California e le memorabili berlinette passo corto, comunemente ribattezzate “SWB”. E’ realizzata con la stessa tecnica e materiali dell’epoca : fusioni di alluminio galsi-9 in terra, con formatura a mano e parti in acciaio inox lavorate in tornio. Ben 470 viti per assemblare oltre 500 elementi, senza fare uso di collanti. Il tutto con meticolosa precisione e considerevole utilizzo di mezzi e materiali per ottenere il massimo della perfezione anche nella movimentazione interna dei 12 pistoni, bielle e dell’albero motore,trasmettendo il movimento all’albero di trasmissione. Tale meccanismo è sincronizzato, tramite ingranaggi molto precisi, con le tre pulegge esterne: distribuzione, ventola di raffreddamento e dinamo, tutte collegate tra loro da una cinghia trapezoidale fatta su misura, esattamente conforme all’originale. In conseguenza del lungo tempo necessario per la realizzazione di ogni singolo modello, i fortunati che potranno acquistare questi magnifici motori saranno davvero pochi, infatti la produzione è strettamente limitata a 99 esemplari, tutti con certificato firmato e numerato e, 50 dei quali, sono riservati per il montaggio in altrettanti telai-manichini della 250 SWB berlinetta, realizzati in tondino di ferro saldato a mano, sempre rigorosamente in scala 1/3.

    MOTORE BOXER 312T - F1

    MOTORE BOXER 312T - F1

    Il modello suddetto è la fedele rappresentazione del memorabile motore Ferrari Boxer 312T-F1, campione del mondo con Niki Lauda negli anni 1975 e 1977, e con Jody Scheckter nel 1979. E’ realizzato rispettando rigorosamente la scala 1/3, senza fare uso di plastica e collanti ed assemblando a mano: n° 27 fusioni in alluminio “Galsi-9” in terra, con formatura a mano, ottenute con n° 19 casse d’anima per svuotare e modellare anche l’interno in modo da ottenere un considerevole alleggerimento; con questa tecnica, infatti, è stato possibile contenere il peso in soli kg. 7 (imballo escluso) N° 35 pezzi ricavati al tornio di cui n° 16 in acciaio inox e n° 19 in alluminio. N° 13 tubi in alluminio lucidato. N° 141 fori. N° 94 viti. L’assemblaggio dei diversi componenti, compreso le rettifiche dei piani, i fori con la relativa filettatura e la lucidatura di alcune fusioni, richiede non meno di 50 ore, se fatto da mani esperte. E’ disponibile in versione alluminio sabbiato oppure colorato oro. E’ corredato di un artistico supporto da tavolo, prodotto appositamente in alluminio verniciato o lucidato. Il modello viene consegnato in un bauletto di materiale antigraffio, fatto su misura, adatto anche per spedizioni via aerea. Gli ingombri sono, compreso il supporto da tavolo, cm. 43x25x25.

    Il modello suddetto è la fedele rappresentazione del memorabile motore Ferrari Boxer 312T-F1, campione del mondo con Niki Lauda negli anni 1975 e 1977, e con Jody Scheckter nel 1979. E’ realizzato rispettando rigorosamente la scala 1/3, senza fare uso di plastica e collanti ed assemblando a mano: n° 27 fusioni in alluminio “Galsi-9” in terra, con formatura a mano, ottenute con n° 19 casse d’anima per svuotare e modellare anche l’interno in modo da ottenere un considerevole alleggerimento; con questa tecnica, infatti, è stato possibile contenere il peso in soli kg. 7 (imballo escluso) N° 35 pezzi ricavati al tornio di cui n° 16 in acciaio inox e n° 19 in alluminio. N° 13 tubi in alluminio lucidato. N° 141 fori. N° 94 viti. L’assemblaggio dei diversi componenti, compreso le rettifiche dei piani, i fori con la relativa filettatura e la lucidatura di alcune fusioni, richiede non meno di 50 ore, se fatto da mani esperte. E’ disponibile in versione alluminio sabbiato oppure colorato oro. E’ corredato di un artistico supporto da tavolo, prodotto appositamente in alluminio verniciato o lucidato. Il modello viene consegnato in un bauletto di materiale antigraffio, fatto su misura, adatto anche per spedizioni via aerea. Gli ingombri sono, compreso il supporto da tavolo, cm. 43x25x25.