Bahrain: Ferrari davanti, ma i favoriti sono altri

da , il

    Bahrain: Ferrari davanti, ma i favoriti sono altri

    Dopo le eccellenti qualifiche, l’entusiasmo nel team Ferrari è alto. Ma la Rossa non è comunque indicabile come superfavorita per la gara. Restano ancora molte le incognite legate alla quantità di carburante imbarcato ed, inoltre, la costanza già mostrata da Honda e Renault potrebbe essere decisiva nel corso dei 308 km del Gran Premio.

    Rassicura comunque la presenza di Massa accanto a Schumacher. I soli 47 millesimi di differenza tra i due vogliono dire che la pole non è stata un exploit, ma anzi è stata ampiamente meritata.

    In questo modo, al di là della benzina imbarcata, Michael Schumacher potrebbe trovare lo spunto giusto per andarsene da solo come ai vecchi tempi.

    Il pericolo maggiore per il tedesco è rappresentato da Button ed Alonso. Entrambi sono apparsi in gran forma e sono subito dietro. Non sarà facile toglierseli dagli specchietti. Anzi è possibile che, indipendentemente dalle tattiche di gara, riescano da subito a tenere il passo della Rossa.

    Fa meno paura Montoya. Partirà quinto ma comunque già con troppe vetture davanti. Conoscendo le performance del colombiano, difficilmente riuscirà a districarsi bene in mezzo a tutti quegli agguerriti avversari. Più interessante, semmai, vedere cosa combinerà Raikkonen. Partendo dall’ultima fila dovrà fare una di quelle gare in rimonta che, suo malgrado, conosce già molto bene.

    Dispiace, infine, vedere Barrichello e Fisichella già in difficoltà nei confronti dei loro propositi di vittoria. Ma, in fin dei conti… la stagione deve ancora cominciare!