Casey Stoner alza bandiera bianca

A causa di problemi di salute ancora da chiarire, Casey Stoner non parteciperà ai prossimi tre GP della stagione, rinunciando alla sua rincorsa mondiale su Valentino Rossi

da , il

    La Ducati, attraverso il suo sito ufficiale, ha reso noto che Casey Stoner non sta bene e oltre a Brno salterà anche i gran premi di Indy e Misano.

    Non è servita, dunque, la pausa estiva nella sua tenuta australiana poichè le condizioni fisiche di Stoner non sono migliorate e dopo una serie iniziale di controlli medici, i dottori gli hanno consigliato un periodo di riposo più lungo.

    I tanto celebri guai intestinali del Canguro della Desmosedici, alla fine, hanno costretto alla resa l’ex campione del mondo della Motogp, ma sono ancora in ballo le tante ipotesi che riguardano il suo stato di salute, tra le quali spunta anche quella di un virus.

    Il direttore del progetto Ducati Motogp, Livio Suppo ha provato a spiegare i motivi del forfait di Casey per i tre GP succitati: “Non sta bene e lo cosa migliore ora e’ fermarsi soprattutto per evitare che la situazione peggiori. E’ stata una decisione difficile presa all’intero della squadra. Siamo molto dispiaciuti ma e’ la cosa migliore per lui.”

    Gli esami medici del caso non hanno ancora permesso di capire se il malessere di Stoner abbia cause fisiche o psicologiche. In attesa di ulteriori accertamenti, i dirigenti di Borgo Panigale hanno deciso di affidare la moto dell’australiano al finlandese Mika Kallio, quest’anno con la Ducati satellite del Team Pramac, che a sua volta,verrà sostituito dal piota SBK, Michael Fabrizio.