Ducati fa impazzire gli appassionati: che spettacolo le ultime arrivate, sono due opere d’arte

Ducati ha presentato le sue ultime motociclette da sogno, due concept che intrigano e non poco gli appassionati del marchio

La Ducati, durante i suoi 98 anni di attività, ha realizzato un’infinità di modelli mozzafiato, molti dei quali entrati nella storia del motociclismo. Tra le sue creazioni più importanti ci sono ovviamente le motociclette appartenenti alla categoria delle super sportive stradali, come ad esempio la Ducati 907 del 1990, la 749 del 2002, la 848 del 2008 o l’iconica Panigale V4 del 2018.

Il marchio bolognese è conosciuto in tutto il mondo non solo per questa tipologia di modelli ma anche per le leggendarie naked come la Monster, nata nel 1993, e la Streetfighter V4 del 2009.

Trascinata anche dai grandi successi ottenuti nel motorsport, Ducati è sempre pronta a rinnovarsi e lo ha fatto nuovamente con altri due modelli che hanno già convinto tutti, sebbene siano ancora due concept.

Le nuove Ducati che hanno già conquistato tutti

Le due nuove bellissime motociclette Ducati sono state svelate, per la prima volta, al Bike Shed London Show, durante il quale i vertici del marchio hanno mostrato al mondo i loro nuovi concept.  Questi ultimi fanno parte della seconda generazione del modello Scrambler, la cui prima serie è nata nel 2015. Si tratta quindi di motociclette estremamente potenti e accattivanti che possono essere personalizzate direttamente dai clienti.

Ducati nuovi concept CR24I RR24I caratteristiche
Ducati CR24I e RR24I, ecco i nuovi concept del marchio (foto Instagram Ducati) – derapate.allaguida.it

Il primo concept CR24I ricorda vagamente l’antico stile Cafè Racer, anche se è costellato di elementi moderni e tecnologicamente avanzati. In altre parole, i progettisti hanno creato un modello vintage che racchiude una serie di caratteristiche del passato combinandole con altre più moderne.  La CR24l possiede un cerchio anteriore da 17 pollici con gommatura stradale e dei semi manubri sportivi dotati di specchietti bar-end. La carenatura che è montata sul serbatoio ricorda alcuni modelli iconici Ducati come la Pantah e la 750 SS.

Per quanto riguarda il secondo concept, chiamato RR24I, questo è caratterizzato da un design essenziale  e quasi cinematografico. Si tratta quindi di una Scrambler modernissima e dall’aspetto futuristico che lascia trasparire la sua possente muscolatura e il potentissimo motore. L’obiettivo dei progettisti è ovviamente quello di stupire i motociclisti, lasciando in bella vista la parte meccanica della moto. Tutto è curato nei minimi dettagli, affinché l’osservatore possa essere attratto dalle sue linee e dalla sua potenza.

La RR24l si può personalizzare togliendo la sella passeggero per far spazio a un portapacchi. Al contempo, Ducati l’ha presentata con pneumatici Pirelli Scorpion Rally.

Impostazioni privacy