Ducati: vincere in MotoGP con un italiano?

La Ducati lo ha dichiarato apertamente: a Borgo Panigale sono in molti a voler vincere un campionato mondiale con un pilota italiano

da , il

    La Ducati lo ha dichiarato apertamente: a Borgo Panigale sono in molti a voler vincere un campionato mondiale con un pilota italiano. E al momento il nome è solamente uno, quello di Valentino Rossi.

    Il campione del mondo della MotoGP vede proprio quest’anno scadere il contratto che lo lega con il Team Fiat Yamaha e più di una volta ha lanciato segnali contraddittori: se da una parte vorrebbe chiudere la carriera su due ruote con una moto conosciuta e affidabile come la M1, dall’altra è seriamente tentato dall’avventura con la Rossa.

    Ma quanto potrà essere competitivo il pilota italiano su moto italiana?

    A noi piacerebbe vincere qualche campionato del mondo con un pilota italiano anche per amplificare l’ambizione di essere ambasciatori del Made in Italy.

    Il numero uno di Borgo Panigale lo ha detto forte e chiaro: la Ducati vuole Valentino Rossi!

    Gabriele Del Torchio, presidente di Ducati Motor Holding, si è detto disposto ad accogliere il nove volte campione del mondo, che che proprio quest’anno vede scadere il suo contratto con la Yamaha.

    Quest’anno è particolare perché scadono molti contratti. C’è una congiunzione astrale con il contratto di Stoner che scade, il contratto di Rossi che scade, e idem per quelli di Lorenzo e Pedrosa,” ha dichiarato Del Torchio durante la presentazione a Madonna di Campiglio, “E’ giusto pensare che nel 2011 ci sarà uno scenario diverso, quale sarà lo vedremo andando avanti.

    Il Dottore potrebbe essere l’uomo giusto indicato da Del Torchio (“Valentino? Ha senz’altro un’enorme capacità di comunicazione, è un grandissimo campione ed è italiano”) ma al di là della pur valida motivazione patriottico-promozionale, l’operazione sportiva ha in sé un qualche valore o si tratterà solo della solita strategia per rivalorizzare o rivendersi l’immagine della Ducati e di Valentino Rossi?

    In soldoni, Valentino Rossi in sella alla Desmosedici riuscirà ad essere subito competitivo vincendo magari anche un mondiale?

    Probabilmente se Valentino vincerà il suo decimo titolo con la Yamaha (e di fatto è ancora una volta lui il favorito) lascerà la casa dei tre diapason per scommettere sulla Ducati.

    A questo punto avrebbe tutto da guadagnarci: un undicesimo titolo in sella alla Rossa lo lancerebbe ancora di più nella leggenda del motociclismo sportivo; in alternativa, vivrebbe un finale di carriera dorato, coccolato da tutti media come “ambasciatore del Made in Italy”, per poi ritirarsi e dedicarsi agli amati rally.