F1 2010, Red Bull: abbiamo vinto secondo le regole

da , il

    F1 2010, Red Bull: abbiamo vinto secondo le regole

    Chris Horner ha centrato in pieno tutti i suoi obiettivi, meglio di così non gli poteva andare. Il team principal della Red Bull è soddisfatto come non mai all’indomani della vittoria di Sebastian Vettel nel gran premio di Abu Dhabi. Con l’incoronazione del giovane tedesco a campione del mondo, il team austriaco si è portato a casa anche l’altra metà del bottino, dopo aver messo la firma, nella penultima gara in Brasile, sul mondiale costruttori. Ma c’è di più: Vettel da sempre era il favorito per la corsa al titolo nel cuore della squadra e non solo ha vinto, ma l’ha fatto senza che il team sia mai dovuto ricorrere ai giochi di squadra. Anche l’immagine della Red Bull dunque è salva.RED BULL RACING F1. La Red Bull e Sebastian Vettel si sono assicurati il mondiale di Formula1 seguendo le regole. Questa l’opinione di Chris Horner all’indomani della vittoria ad Abu Dhabi del giovante tedesco, che ha approfittato magistralmente della lotta nelle retrovie tra il suo compagno di squadra Mark Webber e Fernando Alonso, impegnato a fare i conti mentre il biondino portava a termine la gara e si intascava il titolo iridato. La vittoria di Vettel però acquista ancora maggior valore per la scuderia della Red Bull che fino all’ultimo ha promosso la parità di trattamento tra i suoi piloti, rifiutandosi di ricorrere ad eventuali giochi di squadra per favorire uno dei due nella corsa al titolo. Fortunatamente, l’andamento della gara non ha messo il team di Milton Keynes nella condizione di dover nemmeno pensare ad eventuali ordini di scuderia, dal momento che Webber era ben lontano da Vettel, lanciato verso la vittoria fin dall’accendersi dei semafori.

    GRAZIE FERRARI. Una soddisfazione ancora più grande quella della Red Bull nei confronti del Circus, che nelle ultime settimane si era scatenato contro il team austriaco accusandolo di “suicidio premeditato”. In molti, tra cui anche tanti ex campioni della Formula1, avevano infatti giudicato una follia la decisione della Red Bull di lasciar lottare fino all’ultimo i propri piloti, sicuri che così a Milton Keynes avrebbero consegnato la vittoria a Fernando Alonso e alla Ferrari su un piatto d’argento. Proprio la Ferrari invece ha ingenuamente abboccato al piano messo a punto dalla Red Bull, finendo per giocarsi il mondiale nel modo più assurdo.

    CHRIS HORNER. “Ho sempre detto che nessuno di noi ha la sfera di cristallo”, ha risposto il boss della Red Bull alla domanda se avesse tirato un sospiro di sollievo una volta visto che la tattica utilizzata aveva funzionato. “Penso che abbiamo vinto nel modo giusto, come conseguenza di quello che è accaduto in pista. Nonostante le critiche che ci hanno fatto, abbiamo sempre creduto fosse importante supportare entrambi i nostri piloti: questo è il modo in cui noi corriamo. Complimenti comunque a tutti i nostri avversari: sono stati dei rivali fortissimi ed è stata una grande stagione”.