F1, Raikkonen: non torno, la Renault mi ha usato per farsi pubblicità

da , il

    F1, Raikkonen: non torno, la Renault mi ha usato per farsi pubblicità

    Kimi Raikkonen non torna in Formula1. Questa volta la notizia è ufficiale in quanto a darla è il diretto interessato che, dopo settimane in cui il suo nome è stato affiancato a quello del team della Renault per un possibile ritorno al Circus, ha deciso di rompere il silenzio e chiarire la situazione. Fino ad ora infatti era stato sempre il team francese a tenere vivo l’interesse del pubblico e dei media sull’intera faccenda, rilasciando diverse dichiarazioni in merito. Ma ora è lo stesso Kimi a prendere la parola e a mettere un punto alla telenovela che in queste settimane ha tenuto tutti i suoi tifosi con il fiato sospeso.RENAULT F1. L’ex ferrarista in queste ultime settimane era tornato a far parlare di sé, dopo la conferma da parte di Renault di un contatto tra il team e il pilota finlandese. In molti avevano sperato in un ritorno di Raikkonen in Formula1 a partire dalla prossima stagione 2011, dopo che a fine 2009 l’ex campione del mondo aveva abbandonato le piste per dedicarsi a un’altra sua grande passione, i rally. Soddisfatto della sua decisione Raikkonen non sembrava intenzionato a fare marcia indietro, nonostante il suo nome fosse circolato più volte all’interno del Circus per probabili ingaggi futuri. E l’unico davvero credibile era sembrato appunto quello con la Renault quando, dopo il gran premio del Belgio, il team di Enstone aveva rivelato di essere stato contattato da Raikkonen per discutere di un possibile ingaggio futuro. Ora però è arrivata la smentita: lo staff di Iceman avrebbe preso sì contatti con la Renault ma lo stesso Raikkonen ha voluto precisare di non aver alcun interesse nell’eventuale offerta da parte del team francese.

    KIMI RAIKKONEN. L’iridato 2007 ha inoltre espresso il suo disappunto per come il team di Eric Boullier si sia in qualche modo fatto pubblicità utilizzando insistentemente il nome di Raikkonen, pur non essendoci alcuna intenzione da parte di quest’ultimo di concludere un accordo. “Sono molto deluso di come la Renault ha usato il mio nome per il proprio marketing”, ha confessato il pilota di Espoo al quotidiano finlandese Turun Sanomat. “Non ho mai preso seriamente in considerazione la possibilità di correre per loro e posso assicurare che il prossimo anno non mi vedrete al volante di una monoposto Renault”. Glaciale e sintetico come sempre, Raikkonen ha così infranto il sogno di quanti speravano in un suo ritorno in Formula1 il prossimo anno, nonostante l’opzione Renault sembrava essere un’ipotesi valida. Ma ora che Kimi ha tassativamente smentito la notizia sembra più probabile che anche per il prossimo anno i suoi tifosi dovranno accontentarsi di vederlo continuare a gareggiare nei rally.

    E nel frattempo Petrov può dormire sogni tranquilli