F1: Russia, Ucraina e Vietnam futuri GP?

Gli organizzatori del futuro gran premio di Russia annunciano di essere perfettamente in tempo con i lavori per ospitare la Formula1 a partire dal 2014

da , il

    F1: Russia, Ucraina e Vietnam futuri GP?

    La fine dell’anno si avvicina e in tema di gran premi il 2011 ha già la sua new entry: l’appuntamento indiano, sul circuito di Nuova Delhi, che ospiterà la diciottesima tappa del mondiale 2011 di Formula1, in programma il prossimo 30 ottobre. Il Circus però, o meglio Mr Bernie Ecclestone, come ben sappiamo non si accontenta e, ogni anno, le candidate per ospitare un evento della massima categoria motoristica si moltiplicano. La Russia ha infatti annunciato di essere pronta per dare il benvenuto ai bolidi a quattro ruote a partire dal 2014. E mentre si fa avanti anche una nuova pretendente, l’Ucraina, pronta ad inaugurare il gran premio di Kiev, arriva la smentita dal Vietnam. Prossima tappa, la luna?GP RUSSIA F1. Gli organizzatori del gran premio di Russia si dichiarano fiduciosi in vista della gara inaugurale che ospiterà la Formula1 a Sochi, a partire dal 2014. Dopo l’annuncio dell’accordo firmato con la FIA, i responsabili del progetto hanno fatto sapere di essere perfettamente in linea con la tabella di marcia, nonostante le complicazioni causate dalla concomitanza delle Olimpiadi invernali nello stesso anno. Gestire due eventi di simile portata in effetti non deve essere cosa da poco, ma Anatoly Pakhomov, sindaco della cittadina situata sulle rive del Mar Nero, ha assicurato che i lavori sono perfettamente in corso. “C’è piena intenzione di assicurare il gran premio di Formula1 nel 2014”, ha assicurato Pakhomov in un’intervista. “Il piano per gestire entrambi gli eventi è stato studiato in modo preciso e attento per assicurare la migliore riuscita delle Olimpiadi in concomitanza con la Formula1. Non credo proprio che sarà necessario rimandare il gran premio di Russia al 2015. Prevediamo che i lavori di base del tracciato saranno completati circa un anno prima della gara inaugurale”. Un circuito che si annuncia essere un successo tra i fan della Formula1, secondo quanto riportato da Andrey Kraynik, senior executive dello sponsor delle Olimpiadi e del gran premio, MegaFon. “Il tracciato è stato studiato per dare enfasi ai sorpassi. Sarà un mix di curve ad alta velocità, lunghi rettifili e tornanti. Sullo sfondo avremo le montagne e allo stesso tempo si avrà la sensazione di un circuito cittadino. I fan lo ameranno: sarà un mix tra il gran premio del Canada e quello di Monaco”.

    GP UCRAINA F1. Max Mosley recentemente si è lamentato per un calendario di Formula1 troppo fitto. E in tutta risposta ecco arrivare un’altra new entry. Dopo Nuova Dehli, Roma, Stati Uniti e Russia – per ora solo il gran premio d’India è assicurato come nuova tappa della stagione 2011 -, ecco fare il suo ingresso nella lista delle pretendenti ad ospitare una tappa del Circus anche l’Ucraina. La città di Kiev ha infatti annunciato ufficialmente i propri piani per entrare a far parte del calendario di Formula1 nei prossimi anni. Anatoliy Prysiazhniuk, presidente della provincia di Kiev, ha parlato di un ambizioso progetto da 1 miliardo di dollari. “Costruiremo un circuito nei distretti di Polissia e di Ivankiv, in grado di ospitare competizioni a livello internazionale”, ha dichiarato Prysiazhniuk. Secondo quanto riportato dai giornali sarebbe già stato individuato un investitore per l’intero progetto, che comprenderà alberghi e altre attrezzature per il tempo libero costruite attorno a un tracciato di quasi 5 chilometri e mezzo.

    GP VIETNAM F1. Solo rumors invece per quanto riguarda un possibile gran premio del Vietnam. Hans Geist, consulente della FIA ed ex amministratore delegato dell’A1 Ring austriaco e del circuito del Bahrain, si è di recente incontrato con i funzionari del Paese, negando però che la sua visita sia stata un primo passo in vista di un futuro accordo per un gran premio di Formula1 in Vietnam. “Il mio incontro è stato di semplice routine per informare le parti interessate ad un possibile evento di Formula1”, ha voluto precisare Geist. “Ma forse solo il dieci per cento dei miei meeting informativi si concretizzano alla fine”. Un interesse più concreto potrebbe esserci invece nei confronti di Bulgaria, Romania, Sud Africa, Argentina e un’altra zona della Cina, vicina a Shanghai; Geist ha però fatto sapere di non essere a conoscenza di alcun piano che possa coinvolgere l’Ucraina.