Ferrari: conclusa la settimana di test

da , il

    Ferrari: conclusa la settimana di test

    Diveramente da altre squadre, la Ferrari ha passato questi tre giorni di test tra Fiorano e Le Castellet. Analogamente agli altri, invece, la maggior parte del lavoro ha riguardato gli pneumatici Bridgestone.

    12 settembre, Fiorano, 2,976 km. Temperatura aria tra i 18 e i 26 °C, asfalto tra i 20 e i 39°C. A due soli giorni da Monza, è tornato a ruggire il 8 di Maranello. Lo ha fatto in Italia con Luca Badoer. Per il trevigiano 86 giri con miglior tempo di 57”579 millesimi. Il lavoro ha interessato particolarmente le Bridgestone ma anche lo sviluppo di nuove componenti in vista dell’ultima parte di stagione.

    13 settembre, Paul Ricard, versione 2A-SC: 3,530 km. Temperatura aria tra i 21 e i 26 °C, asfalto tra i 26 e i45 °C. Nella seconda giornata di prove la Ferrari si trasferisce nel sud della Francia a Le Castellet. Scende in pista Michale Schumacher e prosegue in modo intenso il programma di sviluppo delle gomme giapponesi. Per lui ben 215 giri con il migliore in 1’00″158.

    14 settembre, Paul Ricard versione 2A-SC: 3,530 km. Temperatura aria tra i 18 e i 20 °C, temperatura asfalto tra i 19 e i 26 °C. Con la pioggia nella mattina Michael Schumacher ha completato 185 tornate, il giro piu’ veloce nel tempo di 1’01″267.

    14 settembre, Fiorano, 2,976 km – circuito corto 1,413 km.Temperatura aria tra i 18 e i 22 °C, asfalto tra i 20 e i 24 °C. Pioggia nel pomeriggio in Italia, Felipe Massa ha percorso 134 giri, di cui 15 sulla versione corta del tracciato. Il miglior tempo della giornata è stato 1’03.364.