Formula 1 Race Against Racism, chi lancerà l’iniziativa della FIA a Barcellona? Non Mosley!

Grande Imbarazzo nella FIA dopo lo scandalo sessuale e razzista che ha visto protagonista il Presidente Max Mosley al momento del lancio dell'iniziativa RACE AGAINST RACISM a seguito degli episodi di razzismo dell'inverno scorso a Barcellona nei confronti di Lewis Hamlton

da , il

    Formula 1 Race Against Racism, chi lancerà l’iniziativa della FIA a Barcellona? Non Mosley!

    Prima di finire con le terga esposte in mondovisione mentre inscenava un’orgia a contenuto razzista, Max Mosley predicava e s’indignava come un qualunque uomo di potere. Quest’inverno, dopo alcuni insulti razzisti subiti da Lewis Hamilton, quindi, fu proprio Mosley a prendere la palla al balzo per lanciare un’iniziativa di sensibilizzazione definita Race Agains Racism.

    Ora, immaginarlo a Barcellona nelle vesti di gran cerimoniere, oltre che assurdo, è letteralmente impossibile.

    Ironia della sorte, nessuna persona al mondo, adesso, sembrerebbe la più sbagliato per riproporre l’iniziativa. Il presidente della FIA, ovviamente, non poteva sapere quello che gli sarebbe successo, fatto sta che, come da programma, l’iniziativa deve partire e l’imbarazzo nel decidere a chi dare il compito di presentarla… non è poco.

    Alla fine potrebbe essere Bernie Ecclestone a metterci una pezza. Qualcuno a rappresentare la Federazione, però, dovrà esserci e in base al nome prescelto si potrebbe già farci un’idea su chi sarà il successore di Mosley.

    L’attuale Presidente sembra comunque ancora fiducioso nelle possibilità di mantenere la propria poltrona. Tanto che dichiara al Sunday Telegraph:”Spero di avere ancora la fiducia da parte dei membri del Consiglio Mondiale. Credo che quello che è successo non debba intaccare la mia professionalità.

    “In ogni caso – ha aggiunto Mosley probabilmente nel tentativo di ottenere una più onorevole “grazia” provvisoria - nel 2009 finirà il mio mandato e a quel punto lascerò comunque.

    Che il suo posto resti tranquillo pare onestamente difficile. Da molte parti si levano giudizi estremamente critici sul danno di immagine subito dalla Formula 1 dopo questo ennesimo scandalo. Ultimo in ordine di tempo è quello della Porsche che smentisce le voci di un interessamento alla massima competizione motoristica ed aggiunge che queste ultime vicende non hanno fatto altro che allontanarli ancor di più da questo mondo.