Formula 1: Red Bull la più veloce

Dopo la mancata vittoria della Red Bull di Sebastian Vettel al GP del Bahrain, i piloti si interrogano sulla reale potenza della nuova RB6

da , il

    Il secondo appuntamento del Mondiale 2010 di F1 si avvicina. Il 28 marzo i team scenderanno in pista a Melbourne, per il Gran Premio d’Australia, dove tutti si augurano di poter assistere a una gara decisamente più eccitante di quanto visto fino ad ora. Tra coloro che hanno espresso la necessità di correre subito ai ripari, e quelli che invece ritengono sia più giusto attendere ancora qualche gara prima di prendere qualsiasi decisione, ci sono anche piloti, come Lewis Hamilton che più che pensare alle possibili soluzioni per animare lo spettacolo, si interrogano sulla reale superiorità dei colleghi in pista.RED BULL. La Red Bull di Sebastian Vettel, nonostante il problema che gli è costato la vittoria in Bahrain, costringendolo a scivolare in quarta posizione dopo essere stato al comando per più di metà gara, ha mostrato di essere una monoposto molto competitiva e pronta a dare battaglia agli altri 3 favoriti di questa stagione: Ferrari, Mercedes e McLaren. Proprio in questi giorni è stato Lewis Hamilton, pilota ufficiale della McLaren e iridato 2008, a confermare come la nuova RB6 del team di Milton Keynes, si trovi a suo parere un passo davanti alle altre vetture presenti in griglia. Inconveniente meccanico a parte, la prestazione di Vettel sia nel corso delle qualifiche che in gara, ha confermato che la scuderia austriaca possiede il miglior equipaggiamento presente tra i team. “La Red Bull è più veloce di qualsiasi altra macchina” ha dichiarato Hamilton. “Già alla fine della stagione 2009 avevano dimostrato di essere superiori a noi su molti aspetti, nonostante la McLaren avesse vinto alcuni Gran Premi. Sia Vettel che Webber possiedono decisamente la monoposto più veloce”.

    LEWIS HAMILTON. Secondo il pilota venticinquenne, la McLaren si trova in questo momento sullo stesso livello della Mercedes GP, mentre la Ferrari, che in Bahrain ha messo a segno la prima doppietta stagionale, probabilmente è più vicina alla Red Bull. Alonso ha tagliato il traguardo in prima posizione dimostrando di essere veloce per tutta la gara” ha commentato Hamilton. “Lui e Vettel erano molto vicini è vero, ma c’era un mezzo secondo buono tra di loro”. Hamilton ritiene dunque che la vittoria di Alonso, nel caso in cui la monoposto di Vettel non avesse perso potenza a 15 giri dalla fine, non era poi così scontata…e probabilmente lui stesso non avrebbe concluso la gara sul podio, dal momento che come i 2 Ferraristi ha approfittato della defaillance di Vettel per guadagnare una posizione.

    MERCEDES GP. “Per quanto ci riguarda, direi che la McLaren si trova più o meno sullo stesso livello di Mercedes”. Rosberg e Schumacher in Bahrain hanno chiuso subito dietro al pilota britannico, rispettivamente al quinto e sesto posto. “Nel primo weekend di gara siamo andati un po’ meglio ma bisognerà vedere chi tra noi e Mercedes riuscirà a migliorare ulteriormente il passo. Penso che la Red Bull abbia la monoposto più veloce, ma se riuscissimo a batterli dal punto di vista dell’affidabilità…”

    L’Australia è dietro l’angolo, vediamo se la Red Bull riuscirà a tenere lontani i problemi e a confermarsi come la più veloce della stagione 2010.