GP Bahrain F1: Mercedes o McLaren?

Nella seconda sessione di prove libere del venerdì è stata la Mercedes GP di Nico Rosberg a mettere a segno il miglior tempo

da , il

    A conferma che in F1 le carte in tavola possono cambiare da un momento all’altro, nella seconda sessione di prove libere del venerdì la protagonista della mattinata, la Force India di Sutil, ha fatto un passo indietro scivolando in dodicesima posizione. È stato invece Nico Rosberg a mettere la firma sul miglior tempo, girando in 1:55.409. Il compagno si squadra Michael Schumacher si è piazzato al terzo posto. In mezzo ai due piloti della Mercedes GP, Lewis Hamilton su McLaren.MERCEDES GP. Soddisfatto il team principal della scuderia tedesca, Ross Brawn, che si è dichiarato finalmente contento di vedere la nuova MGP W01 all’opera sul circuito di Sakhir, dopo gli sviluppi e i test nel corso dei mesi invernali. “Abbiamo lavorato bene in modo da ottenere un bilanciamento iniziale e nel corso del pomeriggio il lavoro svolto è stato prezioso” ha commentato Brawn. “Sento che ancora dobbiamo migliorare, quindi bisogna aspettare di vedere come ci confronteremo con i nostri rivali nel corso delle qualifiche di sabato.”

    NICO ROSBERG. Anche per il pilota tedesco il tracciato segnato dalla sabbia ha inizialmente condizionato un po’ la sua prova. “Abbiamo migliorato la vettura nel corso della giornata” ha dichiarato Rosberg, ”ma le condizioni dell’asfalto ci hanno dato alcuni problemi di bilanciamento sui quali lavorare. Al pomeriggio è andata decisamente meglio. Ci sono dei punti dove dobbiamo ancora migliorare ma il confronto con le gomme è andato bene e anche sui long run la vettura ha risposto positivamente. Devo dire che il weekend è iniziato con il piede giusto”.

    MICHAEL SCHUMACHER. Il debutto più importante della giornata forse è stato quello di Michael Schumacher, tornato in pista a 41 anni e dopo 3 anni di assenza dalle competizioni. Il 7 volte campione del mondo ha rinfrescato subito la memoria ai suoi tifosi, facendo registrare il terzo miglior tempo. “Nel pomeriggio è andata decisamente meglio, visto i problemi della mattinata. La macchina ha risposto bene anche se io sono ancora un po’ arrugginito e devo ritrovare la routine. Sui long run la monoposto è ok e una volta che si prende il ritmo devo dire che tutto è molto naturale. Sono contento del lavoro di oggi e mi sento in forma per il weekend.”

    LEWIS HAMILTON. Tra le due Mercedes GP è spuntata la McLaren di Lewis Hamilton, mentre il compagno di squadra e campione in carica Jenson Button ha chiuso la seconda sessione di prove libere al quarto posto. In merito all’eccessiva usura delle gomme, conseguenza delle alte temperature, Hamilton ha dichiarato che la situazione risulta gestibile. Secondo il pilota britannico invece è più difficile stabilire il giro ottimale per segnare il tempo nei long run. “Meno spingi all’inizio di uno stint” ha spiegato Hamilton, ”più c’è da spingere alla fine. Questa è ancora una cosa sulla quale stiamo lavorando. Per quanto riguarda la nuova parte del tracciato, sembrerebbe essere molto insidiosa, ma da quel punto di vista siamo tutti sulla stessa barca.” Hamilton ha quindi concluso dichiarandosi soddisfatto del bilanciamento della nuova MP4-25 e di come la monoposto si è comportata nella prima giornata di prove.