GP di Francia 2008, il regalo di Felipe Massa

felipe massa parla apertamente di regalo ricevuto dalla buona sorte quando descrive la sua vittoria nel gran premio di francia di formula 1

da , il

    GP di Francia 2008, il regalo di Felipe Massa

    Felipe Massa definisce la vittoria nel Gran Premio di Francia come un regalo della buona sorte e ne ha ben d’onde! Prima che prendesse la testa della corsa, il brasiliano aveva preso la paga. Lo dimostra il fatto che era stato praticamente impossibile persino vederlo dalle inquadrature della TV che alternavano, semmai, il ritmo impossibile di Raikkonen e i duelli nelle retrovie.

    A fine corsa, il nuovo leader della classifica del mondiale non nasconde l’evidenza:“Non mi aspettavo di vincere. Sono stato fortunato. E’ stato un regalo per me inaspettato perché Kimi era più veloce. Abbiamo dimostrato che il lavoro paga e noi lo abbiamo fatto in modo eccellente. Voglio ringraziare il team e tutti i nostri partner. Ho raggiunto anche la vetta del mondiale ed ho un ottimo bottino di punti. Nel finale abbiamo temuto la pioggia ma alla fine le nostre preoccupazioni si sono dimostrate persino eccessive. Potevamo spingere anche di più ma non aveva senso rischiare”.

    Per contro Raikkonen non nasconde la delusione:“Sono molto deluso per quello che poteva essere e non è stato. Partivo dalla pole e controllavo la gara. Va anche ammesso che siamo stati fortunati a concludere la gara per cui posso consolarmi con i punti conquistati. Sentivo che stavo perdendo potenza, soprattutto in uscita dalle curve e non riuscivo più a fare i giri con la stessa velocità di prima. Allora ho cercato di stare calmo e a portare la vettura al traguardo contanto i giri che mancavano alla bandiera a scacchi”.

    Chi, analogamente a Massa ha vissuto tra bravura e fortuna la sua giornata di gloria è Jarno Trulli. L’italiano torna sul podio e ci riporta la Toyota dopo anni di duro lavoro e pochissime soddisfazioni:“Questo è un podio tutto italiano con me e la Ferrari. Abbiamo avuto un buon weekend che si è concluso nel modo migliore visto che le due macchine davanti a me erano imprendibili. Nel finale con la pista che si è abbassata di temperatura abbiamo avuto delle difficoltà in più ma sono riuscito a difendermi. C’è ancora molto da fare ma questo risultato ci ripaga degli sforzi fatti”.