GP di Francia: la Ferrari ci riprova

la ferrari guarda con fiducia la porssimo gp di francia e massa e raikkonen pensano di poter battere le mclaren

da , il

    GP di Francia: la Ferrari ci riprova

    Non parliamo di ultimo treno da prendere per i piloti della Ferrari perché questo termine è arci-abusato. E soprattutto non vogliamo parlare di ultimo treno per la scuderia di Maranello per il semplice fatto che quello è già passato tra Canada e Stati Uniti ed è stato irremediabilmente perso.

    Quello che serve adesso è un reale cambio di rotta, non tanto per raddrizzare la stagione, quanto per dargli almeno un senso.

    Con un ottimismo che fa impressione, alla Ferrari fanno ancora finta di niente e credono che la lotta per il titolo 2007 sia ancora aperta. Bene così, ma allora già dal prossimo Gran Premio di Francia, le Rosse devono tornare quelle viste nei primi GP della stagione. Altrimenti pure Felipe Massa e Kimi Raikkonen dovranno piegarsi all’evidenza.

    Visto che restano loro ancora pochi giorni. Riprendiamo le loro dichiarazioni e sentiamo cosa hanno da raccontarci.

    Kimi Raikkonen:“Abbiamo svolto un’ottima settimana di test dove la macchina è decisamente migliorata. A Magny-Cours avremo nuove componenti, soprattutto dal punto di vista aerodinamico, e potremo sfruttare il nostro passa in avanti nelle prestazioni. Poi, se sara’ sufficiente, lo vedremo solamente in Francia, quando gireremo in pari condizioni con i nostri avversari diretti. Quest’anno e’ fondamentale partire in prima fila perché e’ molto difficile guidare stando dietro ad altre vetture: purtroppo, l’ho verificato spesso in queste gare. Mi sento sempre piu’ a mio agio con la F2007: abbiamo trovato un buon bilanciamento, come si e’ visto anche nella corsa di Indianapolis. Ora dobbiamo trasferire quanto di buono visto a Silverstone nei prossimi due Gran Premi. Personalmente a Magny Cours non ho mai vinto ma la pista mi diverte. L’asfalto e’ molto liscio e offre una combinazione di curve lente e veloci che rendono la guida impegnativa. E’ importante avere una buona aerodinamica e una buona trazione all’uscita dalle curve lente. Cinque anni fa andai vicino al successo: stavo conducendo la corsa ma poi sono uscito fuori pista a causa dell’olio perso da una Toyota e Michael riusci’ a superarmi e a vincere il quinto dei suoi sette titoli. Spero che quest’anno le cose possano andare in maniera diversa!”

    Felipe Massa:“In queste settimane abbiamo lavorato molto. Oltre alla doppia trasferta americana ci sono stati i test a Silverstone che ci hanno permesso di sviluppare la macchina in modo molto positivo. Se guardiamo anche allo scorso anno, in certe piste era più forte la Renault ed in altre noi. Per questo attendo con fiducia il giorno in cui toccherà di nuovo a noi vincere. Magny Cours, in questo senso, potrebbe essere l’occasione giusta e, magari, con un passo falso della McLaren, potremmo ritornare traquilli anche noi”.