GP Italia F1, trionfa Rubens Barrichello

Vittoria per Rubens Barrichello nel Gran Premio d'Italia sul circuito di Monza

da , il

    A Monza vince Rubens Barrichello. Il pilota brasiliano ottiene un altro successo al GP d’Italia battendo Jenson Button sul campo e beffando, grazie alla strategia, Lewis Hamilton, Kimi Raikkonen ed Adrian Sutil. Sfortunato il campione del mondo che esce di pista all’ultimo giro e deve scendere dal podio.

    PARTENZA. Hamilton scatta in pole davanti ad Adrian Sutil e conserva la prima posizione. In seconda fila Kimi Raikkonen approfitta del KERS per beffare il tedesco della Force India ed impensierire il pilota McLaren. L’altra freccia d’argento si difende con fatica dagli attacchi dei rivali e perde posizioni. Un contatto tra Webber e Kubica mette subito fuori gioco il pilota Red Bull.

    GIRO 01. Al termine del primo giro, la classifica dei primi otto vede Hamilton, Raikkonen, Sutil, Barrichello, Button, Liuzzi, Kovalainen e Alonso. Ottima la partenza dell’italiano della Force India. Nelle prime fasi di gara è grande spettacolo con sorpassi nelle retrovie che si susseguono senza soluzione di continuità.

    GIRO 14. Pit stop per Hamilton. Il pilota McLaren aveva racimolato quasi 7 secondi di vantaggio su Kimi Raikkonen che, assieme ad Adrian Sutil, completa il terzetto dei piloti con una strategia a due soste. Gli altri, partiti più pesanti, ne faranno solo una.

    GIRO 15. Pit stop per Sutil.

    GIRO 17. Pit stop per Raikkonen.

    GIRO 22. Ritiro per Liuzzi quando era saldamente in zona punti.

    GIRO 26. Pit stop per Alonso.

    GIRO 27. Pit stop per Kovalainen e Vettel.

    GIRO 28. Pit stop per Button.

    GIRO 29. Pit stop per Barrichello.

    GIRO 30. Pit stop per Fisichella. Quando i piloti ad una sosta hanno effettuato il loro pit stop, la classifica vede Hamilton davanti a Raikkonen, Sutil, Barrichello, Button, Alonso e Kovalainen. I primi 3, però, devono ancora fermarsi una seconda volta.

    GIRO 33. Pit stop per Hamilton che rientra dietro a Barrichello e Button.

    GIRO 36. Pit stop per Raikkonen e Sutil che rientrano dietro ad Hamilton. Dopo queste ultime soste Rubens Barrichello si trova al comando della corsa con circa 4 secondi su Jenson Button. Seguono Hamilton, Raikkonen, Sutil, Alonso, Kovalainen, Heidfeld e Fisichella.

    GIRO 53. Lewis Hamilton esce di pista e sbatte a Lesmo. Il pilota McLaren si ritira a pochi km dal traguardo e lascia il podio a Kimi Raikkonen che, davanti al pubblico Ferrarista, ringrazia sentitamente.

    BANDIERA A SCACCHI. E’ Rubens Barrichello il primo a passare sotto la bandiera a scacchi. Il pilota brasiliano batte Jenson Button che mette comunque un sigillo importante sul mondiale grazie alla debacle Red Bull. Kimi Raikkonen è terzo davanti ad Adrian Sutil, Fernando Alonso, Heikki Kovalainen, Nick Heidfeld e Sebastian Vettel per quanto riguarda la zona punti. Giancarlo Fisichella conclude nono ad un secondo e mezzo dal tedesco della Red Bull.

    DOPO GARA. Fisichella si è recato dai commissari per chiedere chiarimenti in merito alla manovra pericolosa subita da Sebastian Vettel al Serraglio. Il pilota tedesco è accusato di aver chiuso irregolarmente la traiettoria all’italiano per evitare di subire un sorpasso.

    GP Italia F1 2009: risultati e ordine di arrivo

    1 R. Barrichello Brawn GP 1:00:.000

    2 J. Button Brawn GP + 2.866

    3 K. Räikkönen Ferrari + 30.664

    4 A. Sutil Force India F1 + 31.131

    5 F. Alonso Renault F1 + 59.182

    6 H. Kovalainen McLaren + 1:00.693

    7 N. Heidfeld BMW Sauber + 1:02.412

    8 S. Vettel Red Bull + 1:05.407

    9 G. Fisichella Ferrari + 1:06.856

    10 K. Nakajima Williams + 2:42.163

    11 T. Glock Toyota + 2:43.925

    12 L. Hamilton McLaren + 1 lap(s)

    13 S. Buemi Scuderia Toro Rosso + 1 lap(s)

    14 J. Trulli Toyota + 1 lap(s)

    15 R. Grosjean Renault F1 + 1 lap(s)

    16 N. Rosberg Williams + 2 lap(s)

    Ritirati

    17 V. Liuzzi Force India F1 + 31 lap(s)

    18 J. Alguersuari Scuderia Toro Rosso + 34 lap(s)

    19 R. Kubica BMW Sauber + 38 lap(s)

    20 M. Webber Red Bull + 53 lap(s)

    Foto: www.gpupdate.net