GP2 2009, Europa: Hulkenberg fa l’Hamilton

Nico Ulkenberg domina la tappa di Valencia della GP2 Series

da , il

    Nico Hulkenberg è il padrone della GP2 2009. A Valencia il pilota tedesco fa pole position, due giri veloci e sale prima sul secondo e poi sul primo gradino del podio. Un tale dominio non si vedeva dai tempi di Lewis Hamilton. Romain Grosjean è stato fortunato ad andarsene, altrimenti sarebbe uscito con le ossa rotte.

    Guarda anche:

    GARA 1. Vince Vitaly Petrov. Il russo del Barwa Addax approfitta di un errore al via del poleman Nico Hulkenberg e resiste ai successivi attacchi del tedesco. E’ questa l’unica sbavatura del terzo pilota Williams in un weekend altrimenti perfetto. Sul terzo gradino del podio sale Sergio Perez. A punti anche Alvaro Parente, Roldan Rodriguez, gli italiani Edoardo Mortara e Luca Filippi. L’ottavo al traguardo, Pastor Maldonado, è squalificato per irregolare altezza da terra della monoposto. L’ultimo punticino disponibile e la pole in gara 2 va quindi a Kamui Kobayashi

    GP2 2009, Europa: ordine di arrivo gara 1

    1 – Vitaly Petrov – Barwa Addax – 31 giri 55’24″157

    2 – Nico Hulkenberg – ART – 0″395

    3 – Sergio Perez – Arden – 15″004

    4 – Alvaro Parente – Ocean – 22″922

    5 – Roldan Rodriguez – Piquet GP – 26″891

    6 – Edoardo Mortara – Arden – 38″444

    7 – Luca Filippi – Super Nova – 44″153

    8 – Pastor Maldonado – ART – 52″496

    9 – Kamui Kobayashi – Dams – 59″464

    10 – Jerome D’Ambrosio – Dams – 59″959

    11 – Davide Valsecchi – Barwa Addax – 1’05″003

    12 – Diego Nunes – iSport – 1’07″196

    13 – Davide Rigon – Trident – 1’07″612

    14 – Michael Herck – DPR – 1’14″817

    15 – Giedo Van der Garde – iSport – 1’16″354

    16 – Franck Perera – DPR – 1’17″358

    17 – Andreas Zuber – PartyPoker Coloni – 1’19″836

    18 – Alberto Valerio – Piquet GP – 1 giro

    19 – Javier Villa – Super Nova – 1 giro

    Giro più veloce: Nico Hulkenberg 1’47″041

    GARA 2. Nico Hulkenberg parte settimo e arriva primo. Dietro di lui gli altri coinquilini del podio di gara 1 ma in ordine diverso con Sergio Perez secondo e Vitaly Petrov terzo. La gara sprint è caratterizzata da una serie innumerevoli di spettacolari duelli che, causa adrenalina eccessiva dei protagonisti, portano a ben 3 ingressi della safety car. Il gran caos nulla toglie al tedesco della ART che controlla la corsa sempre con grande autorevolezza. A punti vanno D’ambrosio, Nunes e Chandhok. Delusione per Luca Filippi che era passato primo alla prima curva ma è stato toccato da Kobayashi. Delusione anche per Edoardo Mortara che ha perso le chance di finire a punti toccandosi con Parente

    GP2 2009, Europa: ordine di arrivo gara 2

    1 – Nico Hulkenberg – ART – 23 giri 44’36″084

    2 – Sergio Perez – Arden – 11″609

    3 – Vitaly Petrov – Barwa Addax – 13″229

    4 – Jerome D’Ambrosio – Dams – 28″580

    5 – Diego Nunes – iSport – 29″195

    6 – Karun Chandhok – Ocean – 31″608

    7 – Davide Rigon – Trident – 32″101

    8 – Javier Villa – Super Nova – 32″742

    9 – Pastor Maldonado – ART – 34″564

    10 – Alberto Valerio – Piquet GP – 35″784

    11 – Kamui Kobayashi – Dams – 39″416

    12 – Edoardo Mortara – Arden – 40″966

    13 – Luiz Razia – PartyPoker Coloni – 45″114

    14 – Ricardo Teixeira – Trident – 48″860

    15 – Nelson Panciatici – Durango – 1 giro

    16 – Franck Perera – DPR – 2 giri

    Giro più veloce: Nico Hulkenberg 1’46″487

    CLASSIFICA GP2. Il campionato entra nel vivo e, con l’abbandono da parte di Romain Grosjean, promosso in Formula 1 senza passare dal via, restano Nico Hulkenberg e Vitaly Petrov a giocarsi la stagione. Il tedesco guida con 75 punti. Solo 55 sono quelli del russo che, da quel che si è potuto vedere in pista, è in corsa solo grazie alla matematica. Terzo è Grosjean con 45, quarto Di Grassi a quota 40. Migliore degli italiani è Luca Filippi con 24 punti.