Jenson Button:”Se fa caldo vinco io”

Il leader del mondiale di Formula 1 2009, Jenson Button, si mostra preoccupato per il ritorno di competitività dei rivali della Red Bull e per le sue scarse prestazioni recenti

da , il

    Alcuni cronisti d’assalto si esaltano nel definire Jenson Button in piena crisi. Tecnica e psicologica. Cosa frulli in testa al capoclassifica è ignoto. Dal punto di vista delle dichiarazioni, però, la sicurezza che ostenta è da primo della classe.

    JENSON BUTTON. Il padrone del box Brawn GP non vuole perdere la calma. I punti recuperati da Sebastian Vettel e Mark Webber sono tanti e fanno paura, soprattutto alla luce dei progressi Red Bull a fronte del rallentamento Brawn GP. Credere che la macchina made in Brackley abbia finito la benzina e sia destinata ad un precipizio senza paracadute né rete, però, è sbagliato. Almeno a sentire le parole di Jenson Button: ”La squadra sa cosa deve migliorare. Saremo piu’ forti in Ungheria e sono felice di essermi messo alle spalle queste due gare, speravo solo di raccogliere piu’ punti – ammette l’inglese ripensando ai GP di Gran Bretagna e di GermaniaDobbiamo rimanere calmi e migliorare la monoposto”.

    BRAWN GP. “Sappiamo che tutto deve essere a posto se vogliamo essere competitivi – prosegue Jenson Button analizzando le potenzialità della propria vettura al confronto con la concorrenza – Bisogna preoccuparsi ma non e’ il caso di dire che perderemo il Mondiale”. Ricordiamo che per il prossimo appuntamento in terra ungherese, Ross Brawn ha in programma una serie di novità tecniche sulla monoposto BGP001 che, unite a condizioni meteo più favorevoli, dovrebbero farle recuperare il terreno perso. Così spera il pilota inglese:“Sappiamo che lì saremo forti. Per sapere quanto, pero’, dobbiamo aspettare. E’ importante che faccia caldo”, aggiunge speranzoso il leader del mondiale che non dimentica di aver ottenuto proprio sull’Hungaroring la sua prima vittoria in carriera. Fortunosa ma bellissima. “Se così non fosse - conclude uno scaramantico Jenson ripetendo incessantemente che con le alte temperature i valori in campo dovrebbero ritornare quelli di inizio stagione – vorrà dire che abbiamo un problema”.

    Foto: www.brawngp.com