Kimi Raikkonen: il Rally è meglio della Mercedes

Kimi Raikkonen allontana le voci che lo danno vicino al ritorno in Formula 1 con la Mercedes e fa capire che la sua volontà più forte è quella di farsi un anno con il Rally per rivalutare la propria posizione in ottica 2011

da , il

    Kimi Raikkonen, intervistato dal sito ufficiale della Formula 1, mette in chiaro il proprio futuro ribadendo che non ci sono possibilità di vederlo in Mercedes. Dal mondo del Rally, invece, si intensificano le voci di una sua partecipazione come pilota Citroen.

    KIMI RAIKKONEN. “No, non ho parlato con Brawn. Credo avranno due piloti tedeschi ora che la Mercedes é coinvolta”, spiega così l’ex pilota Ferrari il perché non ci siano margini per sperare di vederlo in Mercedes. Stando a quanto dichiarato da Kimi Raikkonen sul sito ufficiale della F1, c’è ancora interesse a restare nel Circus ma solo a patto che possa guidare una vettura competitiva. Se non nel 2010, insomma, molto probabilmente nel 2011. “Mi sono divertito in F1 e nutro ancora ambizioni - ha ribadito il finlandese usando già un tono da ex - Se trovo l’occasione giusta sarei propenso a tornare”.

    RALLY. Il Mondiale Rally? Perché no? Due le possibili destinazioni fatte dai finlandesi del Helsingin Sanomat: il team di Peter Solberg e la squadra Citroen. Secondo la stampa francese, ad aiutare l’ingresso di Raikkonen nel mondo del Rally ci sarebbe anche la volontà dello sponsor Red Bull. Insomma, i presupposti ci sono tutti. Anche in questo caso, però, Raikkonen è stato molto chiaro nel fissare dei paletti:“Se posso avere del materiale valido ed essere competitivo, bene. Altrimenti preferisco passare il mio tempo con famiglia e amici”.