Lorenzo sbanca Le Mans ed è re della MotoGP

Jorge Lorenzo è entusiasta al termine di una gara che ha controllato nel migliore dei modi: il rider Yamaha si è liberato subito di Dani Pedrosa e ha poi atteso il momento giusto per superare Valentino Rossi

da , il

    Jorge Lorenzo trionfa a Le Mans, nel Gran Premio di Francia di MotoGP. e sale per la seconda volta consecutiva sul gradino più alto del podio. Due vittorie di fila (con Jerez) che gli hanno permesso prima di superare Valentino Rossi in vetta alla classifica iridata e poi di consolidare il suo vantaggio: i punti che lo separano dal campione del mondo sono adesso nove; non tantissimi, e infatti lo spagnolo del Team Fiat Yamaha è consapevole che il campionato MotoGP è ancora aperto e che la strada per la vittoria del titolo mondiale è ancora lunga.

    Sono davvero contento di aver vinto la seconda gara di fila. E’ la prima volta che mi succede in MotoGP e mi dà molta fiducia in me stesso.”

    Jorge Lorenzo è entusiasta al termine di una gara che ha controllato nel migliore dei modi: il rider Yamaha si è liberato subito di Dani Pedrosa e ha poi atteso il momento giusto per superare Valentino Rossi: “Finalmente sono partito bene, il che mi rende felice, e successivamente ho passato con facilità Pedrosa,” ha dichiarato Porfuera, “Sopravanzare Valentino non è stato altrettanto semplice, poiché frenava molto al limite e ho dovuto pazientare molto. Una cosa che non avrei fatto probabilmente un anno fa!

    Finalmente sono riuscito a salire in testa, ma non mi aspettavo di riuscire ad andar via in quel modo,” ha continuato Lorenzo, “La mia moto e le coperture Bridgestone mi hanno dato un feeling perfetto, e per questo motivo non ho avuto difficoltà a mantenere alto il passo. Ho sempre avuto dei buoni momenti a Le Mans da quando sono in Yamaha, un secondo posto e due vittorie, quindi penso di poter dire che mi piace correre qui in Francia!

    Adesso lo spagnolo della Yamaha dovrà riuscire a confermarsi in casa di Valentino Rossi, che al Mugello farà di tutto per riprendersi la leadership della classe regina.

    E’ fantastico essere in testa al campionato ma la strada è ancora lunga e ora andiamo al Mugello, un tracciato che amo ma sul quale i miei rivali sono molto forti,” ha concluso il numero 99, “Dico grazie al team e a tutti in Yamaha per questo grande week-end.