Valentino Rossi: “Estoril, gara difficile”

Dopo il falliment portoghese dell'Estoril, il leader della classifica mondiale Valentino Rossi, si augura di centrare un risultato positivo tra le curve del prossimo GP di Philip Island, sicuramente, con una messa a punto migliore

da , il

    Dopo il misero quarto posto ottenuto sul tracciato dell’Estoril, Valentino Rossi indica la ricetta giusta per portare a casa il titolo mondiale 2009 ed evitare di prendere altri 20 secondi dal team mate Jorge Lorenzo, il quale ha recuperato 12 punti in classifica generale e ha riaperto clamorosamente il discorso iridato.

    Con la batosta presa in Portogallo, Valentino Rossi vede ridursi a 18 punti, il vantaggio del quale godeva sul compagno di box, Jorge Lorenzo.

    Il pluricampione della Motogp non è riuscito neanche a salire sul gradino più basso del podio e ha accusato un ritardo dal primo classificato, Lorenzo, di oltre 20 secondi. Il pesarese ha commentato amaramente i risultati dell’appuntamento lusitano: “gara difficile per noi perchè oggi non siamo riusciti a lottare per il podio. La M1 non aveva abbastanza grip per cercare di agguanatare il terzo posto di Pedrosa. All’inizio ho fatto molta fatica non riuscendo mai ad essere veloce per recuperare lo svantaggio in gara”.

    Il Dottore vuole a tutti i costi evitare di giocarsi tutto sulla sfortunata pista di Valencia e ha strigliato subito i suoi meccanici alla Yamaha, durante una riunione tecnica svoltasi a margine della pessima esibizione all’Estoril: “abbiamo fatto un meeting tecnico perchè abbiamo sbagliato la messa a punto, infatti la mia gomma era la stessa di Lorenzo, Stoner e Pedrosa. Ma la moto non era nella posizione giusta e il posteriore si è scaldato tanto togliendomi aderenza. Era meglio il podio…capita! L’importante è capire dove abbiamo sbagliato”.

    Con la quarta piazza rimediata nell’ultima gara, Rossi non può permettersi più ulteriori passi falsi e per il prossimo step australiano della classe regina, annuncia battaglia: ” in Australia dobbiamo avere le idee più chiare e cambiare qualcosa nel venerdì, come abbiamo fatto a Misano”.

    Il centauro italiano ha dimenticato, però, che a Philip Island dovrà fare i conti con il padrone di casa, Casey Stoner.