Moto Ufficiale ad Andrea Dovizioso? Ancora no…

Una Honda Ufficiale per Andrea Dovizioso per la stagione MotoGP 2009? Lui lo spera, ma sembra che la Honda voglia schierare una terza moto ufficiale per Shinjia Nakano

da , il

    L’ avventura di Andrea Dovizioso in MotoGP è alquanto strana…

    O meglio, è estremamente prevedibile.

    Tanto da far apparire anomala quella di altri suoi colleghi che, senza fare nomi, si girano quando qualuno dica Jorge o Daniel.

    Gli spagnoli piacciono alla MotoGP e la MotoGP piace agli spagnoli. Ma anche agli italiani come Dovizioso, per esempio.

    Di fatto, però, Andrea, dopo una lunghissima gavetta in 250cc è stato (finalmente) ritenuto “degno” del grande salto alla classe regina delle due ruote… molto dopo i suoi colleghi spagnoli.

    Nulla di personale, ovvio. I due piloti iberici non sono certo dei “brocchi”, anzi! Le faville e le scintille fatte vedere dalla coppia latina hanno da far invidia a tutti: risultati a catena, competitività alle stelle e sport-appeal magistrale capace di collezionare tifosi a manetta.

    Anche Andrea Dovizioso, però, non è da meno. Il salto sperato alla classe regina si è fatto attendere, certo, ma è stato fragoroso. Senza disturbare troppo la cronaca, senza vittorie mozzafiato e successivi ruzzoloni ripetuti, senza moto ufficiale soprattutto, Andrea è riuscito a portare la sua Honda non ufficiale alle spalle dei più grandi.

    Certo. Bravo. Bravissimo.

    Ma, ancora una volta, un gavetta lunga, infinita secondo alcuni.

    Il salto di “Dovi” in MotoGP sembrerebbe, infatti, “monco” rispetto a quello fatto dai colleghi sopra nominati non invano…

    Non che gli altri non si siano meritati ampiamente il “big jump”, anzi. Lo stile (completamente diverso) dei due centauri iberici, fatto di diplomazia e di sportellate a destra e a manca, ha premiato e, chi prima chi dopo, sono riusciti ad ottenere da subito una moto ufficiale.

    Se poi questa moto ufficiale è una Honda o una Yamaha (quella di Valentino…) i conti sono presto fatti.

    La MotoGP non è stata così clemente per l’ italiano che, dopo aver sudato sette tute per ottenere una 800cc, è stato “relegato” ad una bellissima due ruote, rigorosamente non ufficiale però…

    Che Andrea Dovizioso non si meritasse la carena d’ermellino del team ufficiale? Non lo sappiamo.

    Ora, però, che i rumors ventilano una terza moto ufficiale Honda per Nakano, i dubbi arrivano, tumultuosi.

    Si fa fatica a capire la strategia alata che lascerebbe fuori dal circuito ufficiale un ottimo Andrea Dovizioso per dare una moto ufficiale a Shinjia Nakano

    Non che il pilota giapponese sia meno bravo, però i risultati che sta portando a casa Andrea Dovizioso meriterebbero un bel regalo, no?