MotoGP Estoril. Rossi: Tentiamo il colpaccio!

Al Motogp dell'Estoril del Mondiale di Motogp edizione 2007, Valentino Rossi ci crede e con la sua Yamaha vuole tentare il colpaccio nei confronti di Stoner

da , il

    MotoGP Estoril. Rossi: Tentiamo il colpaccio!

    Impossibile. Ma sognar non costa nulla.

    E così Valentino Rossi, reduce dalla vittoria di domenica scorsa in Portogallo, prova il colpaccio del Mondiale nonostante la matematica gli sia contro da più tempo ormai.

    Il campione di Tavullia, dopo essersi scottato, anzi, bruciato e arrostito lo scorso anno, per 5 miseri punti, ci prova quest’anno, partendo da condizioni ancor più sfavorevoli.

    In realtà, il fatto è che l’ottima gara disputata domenica scorsa con il nuovo motore a risollevato gli animi di Casa Yamaha e dei suoi piloti, anche se tutti sono ben coscienti che ormai non c’è più nulla da fare.

    Gettare la spugna in questo modo, però, non farebbe bene nè ai piloti, nè agli sponsor, nè allo sport. Ecco perchè in Yamaha lasciano trapelare, e serpeggiare saggiamente, l’idea che non tutto sia ancora perso completamente.

    I punti in palio sono ancora 100, spalmati equaente su quattro gare, mentre quelli da recuperare a Stoner sono ben 76.

    Questo vuol dire che Valentino dovrebbe arrivare primo in tre gare e Stoner non fare punti per altrettante competizioni. E così, sarebbe comunque in testa Stoner per un punto, da giocarsi nell’ultima gara.

    Ora, che Stoner rompa il motore (affidabilissimo tra l’altro) Ducati ber ben 3 volte è tanto probabile quanto una nevicata a fiocchi multicolor; questi conti se li saranno fatti ampiamente pure in casa Yamaha.

    Nonostante tutto, le dichiarazioni di Valentino suonano così: “Quella in Portogallo è stata una grande, grande gara. E’ stato fantastico vincere dopo così tanto tempo. Ora andiamo a Motegi e le motivazioni e la fiducia all’interno del team sono molto alte. Sappiamo che i nostri rivali sono stati sempre molto forti a Motegi (lo scorso anno vinse Capirossi, ndr.) e ci aspettiamo lo stesso da Stoner domenica. Io però non ho mai vinto qui con la Yamaha e farò del mio meglio per riuscirci. Non pensiamo al campionato, sappiamo che ormai è probabilmente fuori portata, ma faremo il massimo per tenere aperto il Mondiale il più a lungo possibile. Questo sarà il nostro obiettivo domenica. La nostra velocità di punta è molto migliorata con il nuovo motore, le nostre gomme hanno lavorato bene in Portogallo e ora speriamo di avere la stessa situazione in Giappone“.

    Speriamo che lo Sport ne tragga giovamento!