MotoGP Germania. Valentino: “Lorenzo, adesso, se la prende con più calma”

Valentino parla del prossimo appuntamento al Sachsenring e della stagione di Jorge Lorenzo, costellata di brutte cadute

da , il

    La MotoGP si avvicina sempre più velocemente al circuito del Sachsenring, in Germania, per la decima prova del Campionato MotoMondiale.

    La Classifica MotoGP 2008 vede Daniel Pedrosa in testa, a quattro lunghezze da Valentino Rossi che ha perso la cima della classifica dopo la rovinosa caduta di Assen, regalando una buona quantità di punti sia allo spagnolo che al suo avversario Casey Stoner che ha riaperto la sua personale corsa al secondo Titolo Mondiale.

    Valentino Rossi, adesso, ai microfono di Grand Prix su Italia 1, prova a fare il punto sulla MotoGP e sul suo Mondiale (che non ha nessuna intenzione di perdere per la terza volta consecutiva!): “Abbiamo fatto 7 pole su 9 gare, ad Assen sono scivolato al primo giro e abbiamo perso un po’ di punti, ma siamo stati sempre abbastanza competitivi – ha dichiarato Valentino, aggiungendo – Aspettiamo la seconda parte – continua – la scelta Bridgestone ci dovrebbe aiutare. La Yamaha ha lavorato duro, ha fatto una M1 competitiva e stiamo ancora laborando. Il 70 per cento degli sforzi sono tutti sull’elettronica fin quando non ci sarà un regolamento che la limiterà. Io, Stoner e Pedrosa ce la stiamo giocando, siamo vicini, abbiamo vinto tutte le gare tranne quella che è andata a Lorenzo“.

    Jorge Lorenzo, già, bella gatta da pelare che sembra si sia pelata da solo. Dopo un avvio brillante nella MotoGP 2008, il pilota spagnolo ha chiesto di tutto e di pià alla sua M1 e alla sua squadra, peccando a volte di onnipotenza e pagandone le conseguenze.

    Le cadute rimediate nelle varie gare del 2008, al suo primo anno in MotoGP, sono comprensibili se si pensa al carattere individualista e sfidante di Lorenzo, ma di certo non fanno bene nè alla sua classifica Mondiale, nè ovviamente al suo fisico.

    Il pilota maiorchino è già finito più volte sotto i ferri quest’anno e adesso che è tornato in sella, non sembra avere più la voglia di finire sotto anestesia per questa stagione.

    Valentino stesso abbraccia questa tesi: “In motogp si cade e ci si può far male. Adesso dopo l’incidente se la prende con più calma. Se ho avuto paura? E’ normale solo che c’è chi lo dice e chi no. “.