MotoGP: presentato il team Repsol Honda

Clima di festa al “Palacio de Deportes de la Comunidad de Madrid”, dove è stato presentato al pubblico il Team Repsol Honda: due piloti, il catalano Daniel Pedrosa e l'italiano Andrea Dovizioso, e una moto (la RC212V) pronti a dare l'assalto al campionato del mondo MotoGP 2010

da , il

    Il Team Repsol Honda è stato presentato a Madrid presso il “Palacio de Deportes”: presente Daniel Pedrosa, pilota di punta della scuderia, mentre Andrea Dovizioso è rimasto in Italia a causa di un’influenza (l’italiano sarà comunque in pista a Losail per i test di precampionato che si terranno dal 18 al 19 marzo).

    Ma al centro della cerimonia di presentazione c’è stata soprattutto lei, la Honda RC212V, calata dall’alto sul palco centrale del Palazzo dello Sport di Madrid con tanto di giochi di luci e musiche per il sommo piacere del pubblico.

    Clima di festa al “Palacio de Deportes de la Comunidad de Madrid”, dove è stato presentato al pubblico il Team Repsol Honda: due piloti, lo spagnolo Daniel Pedrosa e l’italiano Andrea Dovizioso, e una moto (la RC212V) pronti a dare l’assalto al campionato del mondo MotoGP 2010.

    Honda ha scelto la capitale iberica per il secondo anno consecutivo perché spagnolo è il pilota di punta del team e spagnolo è il main sponsor Repsol, colosso petrolifero iberico.

    Essere qui alla presentazione del Team Repsol Honda e vedere il sostegno di tutti i nostri tifosi è una sensazione fantastica,” ha dichiarato Pedrosa, “Mi sento molto motivato per la prossima stagione e i nostri obiettivi sono chiari, migliorare in ogni area e costantemente lottare per la vittoria. E’ particolarmente bello per essere qui oggi, perché l’anno scorso non ho potuto esserci in occasione della presentazione del team perché mi ero ferito ed era stata una sensazione strana guardare il tutto da casa.

    Pedrosa infatti lo scorso anno ha saltato la presentazione a causa dall’infortunio alla mano che ne ha compromesso anche il pre-campionato: “Inizio questa stagione con uno stato d’animo molto positivo. In generale è stato un inverno molto buono per me e molto meglio dell’anno scorso,” ha infatti continuato il rider spagnolo tre volte iridato, “Sono stato in grado di fare un sacco di allenamenti. Inoltre ho potuto riposare dopo la fine della scorsa stagione e anche se ho avuto un piccolo intervento per rimuovere una vite dal polso, il periodo di recupero dopo questo è stato molto breve e posso iniziare l’anno in ottima forma. L’allenamento mi aiuterà molto nel corso della stagione per mantenere al massimo le mie prestazioni.”

    Dall’Italia anche Dovizioso ha mandato un messaggio ai tifosi Honda: “Sono davvero dispiaciuto di non aver potuto partecipare alla presentazione del Team ma purtroppo la febbre alta e l’influenza mi hanno tenuto a letto e in questo momento della stagione con il test del Qatar che si avvicina la nostra priorità è quella di essere in forma e pronti per gli ultimi test prima dell’inizio del campionato,” ha annunciato l’ex campione della classe 125cc, “Il nostro obiettivo comune è quello di essere competitivi, tutti noi vogliamo vedere le moto Repsol Honda combattere la davanti ogni domenica. Noi tutti abbiamo lavorato duramente durante l’inverno: Honda ha migliorato tutti gli aspetti del pacchetto e da parte nostra ci siamo impegnati con molti allenamento e con indicazioni al team di sviluppo. Sappiamo che non sarà facile, ma daremo il nostro meglio per lottare con i piloti più veloci ogni weekend di gara. Vorrei ringraziare la Honda. Ho corso per tutta la mia carriera in sella a queste moto. Insieme abbiamo vinto il campionato 125, siamo andati vicini al titolo della 250 per tre anni di fila, e ora sono molto felice di essere pilota Factory per il secondo anno.