Motogp Qatar: la HRC corre con la RC212V 2007

Nel primo GP della stagione in programma a Losail in Qatar la Honda HRC non correra' con la nuova moto ma con la versione 2007 in quanto la 2008 non e' ancora competittiva

da , il

    Motogp Qatar: la HRC corre con la RC212V 2007

    La Honda questa volta ha fatto un passo indietro non indifferente. La notizia era nell’aria già da qualche giorno, ma ora è ufficiale: per il primo GP di Losail il team ufficial Honda, HRC, gareggierà con la moto in versione 2007, cioè con quella che fornisce ai team clienti.

    Quindi niente valvole pneumatiche per la casa di Tokio e ritorno ad un mezzo che, nelle ultime fasi del 2007, sembrava essere molto competitivo. Il problema è che è passato un inverno dove, probabilmente, tutti i team concorrenti sono migliorati, invece la casa motociclistica più grande del mondo arranca.

    A dare l’ufficialità, in un box dove nessuno vuole far trapelare notizie, è stato il pilota di punta, Daniel Pedrosa: “negli ultimi test a Losail siamo stati davvero in difficoltà, con la nuova moto non avevamo trovato un grip sufficiente. Non c’era trazione e questo lo pagavamo al responso del cronometro. Considerando le condizioni atipiche di un gran premio in notturna e le prestazione dei piloti 2007 gommati Michelin, abbiamo deciso di recuperare la “vecchia” moto per questo weekend. Tutti in squadra siamo stati d’accordo su questa scelta, e tutti eravamo convinti del fatto che non era una questione di pneumatici. Le Michelin vanno bene, è qualcosa a livello di ciclistica“.

    Sicuramente lo sviluppo della versione 2008 non si ferma.

    In giappone il collaudatore Gaku Kamada sta macinando chilometri con il nuovo motore a valvole pneumatiche, la Honda utilizzerà la nuova moto solo quando sarà sicura dell’incremento di prestazioni.

    Ai vertici Honda è sempre piaciuto non solo vincere, ma stravincere. Se il buongiorno si vede dal mattino forse è il caso che a Tokio si diano una ridimensionata, non stavincere.. ma accontentarsi di essere protagonista in qualche gara, con pochissime possibilità di primeggiare nella classifica mondiale a fine stagione.