Regole F1 2009: il mondiale a chi vince di più!

Nuove regole per la Formula 1 2009

da , il

    Regole F1 2009: il mondiale a chi vince di più!

    Incredibile cambio nelle regole della F1 da parte della FIA . La Federazione di Max Mosley surclassa la proposta della FOTA di premiare con un punteggio maggiore chi vince il Gran Premio e va ben oltre la già estrema idea di Bernie Ecclestone di assegnare le medaglie: i punteggi restano invariati, ma a fine stagione sarà proclamato campione del mondo chi ha vinto più gare.

    MONDIALE AL PIU’ VICENTE. Nel comunicato ufficiale della FIA si legge che “il consiglio mondiale ha accettato la proposta della FOM (Bernie Ecclestone, ndr) di assegnare il campionato piloti a colui il quale avrà collezionato più vittorie nell’arco della stagione. Se due piloti arriveranno alla pari, varrà allora il normale sistema di punteggi 10, 8, 6, etc…”. Sistema che resta in vigore per stilare la classifica dal secondo posto in poi e per il campionato costruttori. Non è passata, invece, la proposta delle medaglie che, a questo punto, tanto si era fatto, poteva essere accolta per dare alla F1 un ulteriore fascino. Cassata, infine, la proposta della FOTA, inizialmente data per favorita, di premiare con 12 punti il primo classificato di ciascuna gara, 9 il secondo e 7 il terzo.

    TEST. Dal Consiglio mondiale, arrivano anche altre importanti novità. I team potranno far provare le loro vetture a giovani piloti per tre giorni nel periodo compreso tra la fine della stagione ed il 31 Dicembre. Per poter cogliere questa opportunità, i candidati non devono aver partecipato a più di due eventi del campionato di F1 nei precedenti 24 mesi o, nello stesso arco di tempo, aver provato una F1 per più di 4 giorni.

    NOTIZIE. La FIA pubblicherà i pesi di tutte le auto dopo le qualifiche per rendere immediatamente note le strategie di ciascuna squadra. C’è di più: i piloti dovranno essere a disposizione dei giornalisti subito dopo le qualifiche ed al termine della gara anche in caso di incidente o ritiro.

    TETTO AI BUDGET. Dopo il sistema dei punteggi, è questa la più grossa novità della F1. “Come alternativa al gareggiare con le regole esistenti che resteranno in vigore fino al 2012 - spiega la Federazione - i team hanno la possibilità di competere con auto progettate con un preciso limite di spesa di 33 milioni di Euro”. Questa somma dovrà comprendere tutto: dagli stipendi dei piloti alla realizzazione della vettura. Per coloro che intraprenderanno questa seconda strada, ci saranno maggiori libertà dal punto di vista tecnico (sia aerodinamico che sul fronte del propulsore)