Schumi: come te nessuno mai in F1! E Willi Weber non smentisce l’esordio in MotoGP

Schumi: come te nessuno mai in F1! E Willi Weber non smentisce l’esordio in MotoGP

da , il

    Schumi: come te nessuno mai in F1! E Willi Weber non smentisce l’esordio in MotoGP

    E’ lui il più grande. Il più grande di tutti ora e per sempre. Stando Willi Weber, tipo particolarmente fazioso quando c’è da parlare di Michael Schumacher, non ci sono dubbi.

    Che esageri o meno, al manager del pilota tedesco si può rimproverare tutto tranne che non conosca Michael (con annesso tutto ciò che gli frulla in mente) meglio di chiunque altro.

    La prova con la Ferrari F2008 che Michael Schumacher effettuerà domani a Barcellona, unita alla presenza gomito a gomito con Kimi Raikkonen, ha di nuovo sollevato l’innata voglia che tutti noi abbiamo di fare confronti impossibili.

    C’ è da giurarci che Schumi andrà fortissimo e non ci sarà da stupirsi qualora tiri fuori dal cilindro il miglior tempo della giornata.

    Il punto, infatti, è un altro. Michael Schumacher ha chiuso con le competizioni e con la F1 perché un conto è fare dei test e un conto è tenere alta la concentrazione per 12 mesi, 18 o 19 Gran Premi con annessi e connessi.

    Weber lo sa ed è per questo che vola più alto:“In tutta la mia vita sono certo che non vedrò mai più nessuno al livello di Michael in Formula 1. Si è parlato molto di Hamilton in questi mesi e gli sono stati dati molti riconoscimenti ma per il momento non ha vinto nulla. Anzi, lo scorso anno guidava la miglior macchina ma alla fine ha vinto un altro. Con questo non voglio sminuire Hamilton, voglio solo rimarcare che Schumacher è su un altro pianeta e che certe cose non potranno mai cambiare”

    Anche sul chiaccherato quanto ipotetico esordio di Schumacher in MotoGP al Mugello lo storico manager ha voluto dire la sua, gettando tutt’altro che acqua sul fuoco delle speculazioni:“Tutto è possibile con Michael. Lui ha i mezzi per farlo e con le moto se l’è sempre cavata alla grande. Non mi stupirei se lo facesse davvero anche se per il momento non c’è nulla di già deciso…”