Schumi, semplicemente IMPENSABILE…

da , il

    Schumi, semplicemente IMPENSABILE…

    Schumi vince il primo set in questo rush finale di stagione.

    La cosa da sottolineare, però, è COME se lo è aggiudicato! In un modo IMPENSABILE, da grande quale è.

    Ammetto di essermi sbagliato quando dicevo che sarebbe stato impossibile vincere. Ma il mio ragionamento non teneva conto del fatto che la pista si sarebbe potuta asciugare. Non a caso lo stesso Schumacher ha confessato che, quando si è svegliato ed ha visto la pioggia cadere, ha pensato che il mondiale fosse ormai compromesso.

    Date le premesse al via, non era prevedibile per nessuno, neanche per il diretto interessato, ipotizzare che sarebbe stato il giorno di una grandissima impresa.

    Ricordiamocela questa corsa. Da troppi GP non si vedeva Schumi in questa forma. Le vittorie troppo facili degli anni dei grandi successi ci avevano fatto dimenticare di cosa era capace. Ci voleva che tutto sembrasse perso per far tirar fuori dal cilindro una prestazione epica al campione tedesco.

    Il capolavoro comincia nelle qualifiche. I gommati Bridgestone occupano tutto il fondo dello schieramento mentre lui non solo riesce ad entrare nei primi 10, ma fa addirittura sesto.

    Ammetto di aver pensato in un primo momento che avesse messo non più di dieci euro di benza nel serbatoio. Sennò come spiegarsi quella prestazione?

    E, invece, questo fenomeno ce ne aveva, e come!

    In gara pensa bene di andare in pochi giri in terza posizione dietro alle Renault e quando le condizioni glielo consentono comincia anche a recuperare.

    L’altro colpo da campione è quando mette le gomme da asciutto.La macchina lo asseconda e anche se si ferma prima e perde tempo per mandare in temperatura gli pneumatici, sa che Fisichella, a sua volta, avrà le gomme fredde e non potrà contrastarlo. Tira a tutta e arriva su di lui come un falco, si butta dentro al pertugio giusto e gomme nell’erba, aderenza zero, ma così deve comportarsi un campione come lui.

    Da tanto non lo si vedeva fare così. Questa grinta, aggiunta a quella dimostrata nelle esultanza a fine corsa, gasa di brutto i ferraristi!

    E’ solo merito suo se il campionato è ancora aperto. Lui lo vuole a tutti i costi e oggi ha dato una lezione a tutti. Proprio tutti.

    Resta più che una punta di rammarico, però, solo se si pensa quanto ancora avrebbe potuto dare… a tutti. Proprio a tutti…