Shangai 2006 = HRC-Day

pedrosa stravince a shangai

da , il

    Shangai 2006 =  HRC-Day

    Non c’è storia. La honda è tornata.

    Vincente.

    Nulla da fare per nessuno. Pedrosa e Hayden davanti, e dietro il vuoto.

    Un timido Edwards in giornata di grazia prova ad inseguire, ma il gap è veramente troppo.

    Partenza non impressionante. Pedrosa, prima pole in MotoGP, perde la testa del gruppo cedendola ad Edwards seguito Hopkins.

    Gibernau viene sverniciato dalle due Honda HRC, Valentino Rossi studia Melandri, dopo 5 giri lo sorpassa e completa bene anche il sorpasso su Capirossi. Si francobolla alla ruota di Nakano e lo supera senza troppe storie, intanto Pedrosa inanella giri veloci con una semplicità impressionante. Valentino si porta sulla ruota di Stoner, lo studia per qualche giro e…stessa sorte di Nakano.

    Pedrosa prova ad intimorire Hopkins. Rossi fa la stessa cosa con Gibernau, riuscendo a passare avanti e lanciandosi verso le Honda.

    Intanto sia Hayden che il piccolo spagnolo superano Hopkins, Dani supera addirittura Edwards dando subito un distacco notevole fin dal primo giro. Anche Nicky supera l’americano piazzandosi tranquillamente dietro il compagno di squadra Pedrosa che abbassa ulteriormente il tempo al giro abbattendo il muro dei 2 minuti.

    Ma non è finita.

    Hayden polverizza il record di Pedrosa.

    Rossi intanto è là dietro, si è fatto particolarmente vicino ad Hopkins. Il sorpasso è nelle corde dell’italiano. Ma niente. Le gomme in pessime condizioni costringono Rossi al ritiro.

    Incredibile.

    Va a vincere un Pedrosa senza precedenti che a Shangai ha conquistato la sua prima pole, il giro più veloce e la sua prima vittoria.

    …altro che Matador tranquillo!

    Classifica Shangai 2006

    01. Daniel Pedrosa – Honda – 22 giri in 44’07.734

    02. Nicky Hayden – Honda – +1.505

    03. Colin Edwards – Yamaha – +14.634

    04. John Hopkins – Suzuki – +19.265

    05. Casey Stoner – Honda – +23.061

    06. Makoto Tamada – Honda – +23.879

    07. Marco Melandri – Honda – +24.101

    08. Loris Capirossi – Ducati – +24.467

    09. Sete Gibernau – Ducati – +28.358

    10. Shinya Nakano – Kawasaki – +33.815

    11. Toni Elias – Honda – +35.316

    12. Randy De Puniet – Kawasaki – +52.004

    13. Kenny Roberts Jr – KR Honda – +56.293

    14. Carlos Checa – Yamaha – +1’03.575

    15. Alex Hofmann – Ducati – +1’11.172

    16. James Ellison – Yamaha – +1’23.075

    17. Jose Luis Cardoso – Ducati – +1’35.150

    Ritiri

    18. Valentino Rossi – Yamaha – 19 giri

    19. Chris Vermeulen – Suzuki – 3 giri