Super “in bocca al lupo” a Yamamoto!

Sakon Yamamoto, classe 1982, è pronto per il debutto

da , il

    Super “in bocca al lupo” a Yamamoto!

    Sakon Yamamoto, classe 1982, è pronto per il battesimo.

    Il nuovo pilota giapponese della Super Aguri prende il posto di Montagny ed esordisce portando al debutto anche la nuova SA06.

    Ad Hockenheim, quindi, ci saranno almeno due buone ragioni per dare una particolare considerazione al team di Aguri Suzuki.

    Se della nuova vettura abbiamo già detto, ora tocca conoscere il nuovo giapponese. Yamamoto parte con la pesante eredità lasciata da Ide. Sarà dura far dimenticare il suo predecessore ed al suo primo errore sarà inevitabile far partire qualche paragone “scomodo”.

    Yamomoto, però, dovrebbe vagamente essere di un altro genere. Dal 2001 bazzica la F3 (sia europea che giapponese) ed ha già benfigurato guidando la Jordan nel venerdì dell’ultimo GP del Giappone.

    Sia chiaro, non parliamo di un fenomeno, ma di uno che almeno sotto al secondo di distacco da Sato dovrebbe starci…

    Queste le sue parole prima dell’esordio:«Ovviamente non vedo l’ora di correre, sara’ la mia prima gara in F1. Non posso che essere eccitato! Ho gia’ fatto una buona preparazione, ho ricoperto il ruolo di terzo pilota per quattro gare. Conosco il team e il loro modo di lavorare. Ho vissuto in Germania per due anni, conosco bene il tracciato. C’e’ da dire pero’ che conosco solo Suzuka e Hockenheim!»

    La parte del deluso, invece, tocca a Montagny. Il francese si consola pensando che almeno è riuscito a correre il suo GP di casa e la prende con filosofia:«D’ora in poi sara’ molto difficile ottenere un posto da titolare, ma non si sa mai. Guardate Pedro de la Rosa… Se sei in F1 c’e’ sempre una possibilita’ e intanto sono contento di esserci, anche se solo come tester per la Super Aguri»

    Fonte | www.speedtv.com