Test F1 a Jerez: McLaren penultima

Test F1 a Jerez del 10 febbraio 2009

da , il

    Test F1 a Jerez del 10 febbraio 2009. Dal Bahrain alla Spagna non mancano le sorprese. Mentre a Sakhir la Toyota di Timo Glock chiude davanti alla Ferrari di Felipe Massa, a Jerez la McLaren si rivela più lenta di Red Bull e Williams. E dietro a Kovalainen si piazza il solo Nelson Piquet con la problematica Renault.

    RED BULL. Escluso il miglior tempo di Buemi, ottenuto con una Toro Rosso 2008 in versione ibrida, stupisce l’1:22.177 staccato da Sebastian Vettel al primo vero giorno di prove con la nuovissima Red Bull RB5. Che il genio Adrian Newey abbia di nuovo tirato fuori dal cilindro uno dei suoi capolavori? E’ presto per dirlo ma il distacco di 3 decimi rifilato ad una pimpante Williams senza KERS e quello di oltre mezzo secondo fatto registrare dalla McLaren di Kovalainen, recentemente indicata da Mosley come vettura più in forma del momento, sono sicuramente un dato incoraggiante. Unico aspetto negativo è il secondo problema tecnico consecutivo: dopo lo stop precauzionale di lunedì, ieri Vettel si è fermato anzitempo per un problema ad un sensore nel cambio.

    RENAULT. Se al momento non allarma il penultimo posto della MP4-24 che ha proseguito il normale lavoro di sviluppo godendo, come i rivali, di pista asciutta e meteo clemente solo sul finire di giornata, si hanno conferme in casa Renault sul duro lavoro che spetta agli uomini di Briatore per risollevare le sorti del progetto R29. Piquet è riuscito a limare il gap con la McLaren a soli 7 decimi ma l’ultima posizione nella classifica dei tempi è un giudizio tanto prematuro quanto impietoso per la creatura uscita dalla fabbrica di Enstone con l’ambizione di regalare il titolo mondiale a Fernando Alonso. Il brasiliano a fine giornata ha dichiarato:“E’ un peccato aver perso tempo al mattino con la pista umida perché in questo momento abbiamo bisogno di accumulare chilometri. La macchina è nuova e ad ogni giro impariamo qualcosa. Fortunatamente le previsioni parlano di miglioramenti per i prossimi giorni per cui potremmo continuare questo importante lavoro”

    MESCOLA. Oltre ai team, anche la Bridgestone è impegnata a preparare la sua stagione 2009 di F1. In particolare a Jerez si è visto uno dei primi esperimenti per segnalare la gomma di mescola più morbida. Non potendo più colorare la scanalatura all’interno del battistrada, i tecnici nipponici hanno pensato di marcare la spalla degli pneumatici con una linea verde dello stesso tipo di quella “ecologista” già vista in azione a fine 2008 per ricordare la campagna ambientalista della FIA “make car green”

    .

    Test F1 a Jerez del 10 febbraio 2009: risultati e classifica dei tempi

    1. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) 1:19.660 104

    2. Vettel Red Bull-Renault (B) 1:22.177 61

    3. Hulkenberg Williams-Toyota (B) 1:22.443 82

    4. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1:22.643 58

    5. Piquet Renault (B) 1:23.313 35

    Foto: gpupdate.net