Troy: stesso nome, stessa sete di vittoria

troy corsere troy bayliss: temponi nella prima giornata di prove

da , il

    Troy: stesso nome, stessa sete di vittoria

    Al via le prove della terza tappa della superbike che domenica si correrà a Valencia.

    Troy Corser, compione del mondo, è stato il più veloce su una Suzuki che nella prima giornata di prove ha lasciato ben poco spazio alle concorrenti.

    Il pilota australiano ha girato in 1’34”920, abbattendo il primato ufficiale del 2003 fissato da Neil Hodgson su Ducati in 1’35”007.

    L’altro australiano Troy Bayliss non ha mollato l’osso e, spronando una Ducati incontenibile, è arrivato ad appena 43 millesimi da Corser.

    Si annunciano, dunque, faville per la gara di domenica. I due Troy, connazionali e omonimi, preannunciano battaglia serrata già dalle prime battute di queste prove ufficiali. Il primo Troy, su Suzuki, ha già vinto cinque volte su questo tracciato, con due doppiette, mentre Bayliss ha fatto cappotto nel 2002 e comunque è determinato a vincere, forte anche dei risultati ottenuti nelle due sessioni di prove invernali fatte tra febbraio e marzo. E proprio in quellì’occasione Troy Bayliss aveva abbattuto il paletto dell’1’34”.